ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùla giornata dei mercati

Borse ancora in rosso dopo la disoccupazione Usa. Milano -1,1%, spread resta sotto 100

Milano in "rosso" in attesa della fiducia alla Camera per il governo Draghi, A2A e Stellantis in controtendenza. Solo Francoforte ha contenuto quasi interamente il passivo (-0,1%) grazie alla corsa ai titoli del settore auto dopo i rumors sull'ipo della controlla Porsche

di Andrea Fontana

default onloading pic
AP

Milano in "rosso" in attesa della fiducia alla Camera per il governo Draghi, A2A e Stellantis in controtendenza. Solo Francoforte ha contenuto quasi interamente il passivo (-0,1%) grazie alla corsa ai titoli del settore auto dopo i rumors sull'ipo della controlla Porsche


3' di lettura

Nuova seduta negativa per le Borse europee il cui umore è peggiorato nel pomeriggio a fronte dell'incremento delle richieste di sussidio di disoccupazione negli Stati Uniti e della conseguente flessione di Wall Street. Con le vendite focalizzate soprattutto su energia, utility e banche, tutti i principali indici azionari hanno chiuso in calo. Solo Francoforte ha contenuto quasi interamente il passivo (-0,16%) grazie alla corsa ai titoli del settore auto (+4% Volkswagen, bene Daimler e Bmw) dopo i rumors su un progetto della casa di Wolfsburg di quotare nel 2022 la controlla Porsche. Londra è stata la peggiore (-1,4%) e Piazza Affari per la seconda seduta di fila ha ceduto l'1,1%.

Solo A2a e Stellantis hanno chiuso in chiara controtendenza, mentre Campari, dopo le prime prese di profitto seguite ai conti 2020, ha terminato sopra la parità. Male Inwit, Leonardo, Diasorin e Interpump. In calo anche i petroliferi. Fuori dal Ftse Mib giù di oltre il 6% RaiWay dopo il collocamento di oltre 10 milioni di titoli da parte di un grosso investitore, in controtendenza Creval (+1%) sempre sopra il prezzo dell'Opa Credit Agricole.

Loading...

In Usa sussidi disoccupazione +13mila, peggio delle attese

Negli Stati Uniti il numero dei lavoratori che per la prima volta hanno richiesto i sussidi di disoccupazione, nella settimana terminata il 13 febbraio, è aumentata di 13mila unità a 861mila, secondo quanto riportato dal dipartimento del Lavoro. Le attese erano per un dato a 773mila. Nel pieno della pandemia, il dato sulle nuove richieste settimanali era arrivato fino a 6,9 milioni di unità. Il numero complessivo dei lavoratori che ricevono i sussidi ha invece registrato un calo di 64mila unità a 4,494 milioni di unità.

L'euro recupera posizioni, petrolio stabile

Sul mercato valutario, l'euro torna a salire nei confronti del biglietto verde americano. Alla chiusura dei mercati europei, la divisa europea è scambiata a 1,2070 dollari (1,2030 ieri sera), mentre il rapporto euro/yen si attesta a 127,67 (da 127,41) e quello dollaro/yen a 105,71(da 105,85). Petrolio stabile: dopo una flessione nel pomeriggio i prezzi del barile hanno recuperato terreno dopo la pubblicazione delle scorte settimanali Usa scese ben oltre le attese. Il Wti aprile è scambiato a 61,06 dollari al barile, il Brent aprile a 64,4 dollari al barile.

La scorsa settimana, le scorte di petrolio negli Stati Uniti sono nettamente diminuite, più delle attese. Registrato un calo di 7,257 milioni di barili a 461,757 milioni di unita',
contro attese per un -2 milioni di barili. Secondo i dati diffusi dal dipartimento dell'Energia, gli stock di benzina sono aumentati di 0,672 milioni di barili a 257,084 milioni di barili, contro attese per un dato in rialzo di 1,2 milioni. Le scorte di distillati, che includono il
combustibile da riscaldamento, hanno registrato un ribasso di 3,422 milioni di barili a 157,684 milioni di barili, contro stime per un ribasso di 1,6 milioni.

Borsa Francoforte: scatta Vw su rumors Ipo Porsche

Scatto di Volkswagen alla Borsa di Francoforte seguito da tutto il settore auto che, già supportate dalle indicazioni di Daimler, si è vivacizzato intorno a metà seduta. L'innesco è arrivato dal progetto di quotazione in Borsa di Porsche che la controllante Volkswagen starebbe valutando tra le opzioni per creare valore. Secondo quanto riferito dalla rivista tedesca Manager Magazin l'ipotesi di Ipo della casa di Stoccarda potrebbe portare Volkswagen a mettere sul mercato fino al 25% del capitale. Secondo quanto riferito dalla rivista, che cita un manager di Volkswagen, il progetto comunque non dovrebbe concretizzarsi nel 2021. Volkswagen ha così chiuso le contrattazioni con un rialzo del 4,6%.

Spread e rendimenti tornano a salire

Lo spread BTp/Bund è in rialzo in chiusura di seduta nel giorno in cui Mario Draghi attende la fiducia della Camera dopo il primo si' del Senato. Tra gli ultimi scambi, il differenziale di
rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005422891) e il pari durata tedesco è indicato a 99 punti base, dai 93 punti del closing di ieri. In rialzo anche il rendimento del
BTp decennale benchmark, che si attesta allo 0,66% rispetto 0,59% del riferimento precedente.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti