ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Le Borse superano la prova dell’inflazione Usa, Milano +2,8%. Riparte il petrolio, spread giù a 190

In netto rialzo i listini nel giorno dell'atteso dato sui prezzi negli Stati Uniti (saliti più delle attese ad aprile ma sotto i livelli di marzo). A Piazza Affari occhi sul risiko bancario. Il greggio Wti risale a quota 103 dollari, spread in calo a 191 punti

di Enrico Miele e Flavia Carletti

Aggiornato alle 17:35

La Borsa, gli indici dell’11 maggio 2022

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Chiusura in netto rialzo per le Borse europee nel giorno dell'atteso dato sull'inflazione negli Stati Uniti. A Piazza Affari il FTSE MIB ha guadagnato terreno sostenuto in particolare dal rally di Unicredit. Seduta di acquisti anche a Francoforte (DAX 30), Parigi (CAC 40), Madrid (IBEX 35) e Londra (FT-SE 100). A livello generale, in Europa gli investitori hanno premiato soprattutto i comparti Auto, Materie prime ed Energia. Gli indici, partiti già in positivo, hanno registrato una battuta d'arresto dopo la pubblicazione dei dati Usa sull'inflazione, salita più delle attese ad aprile ma sotto i livelli di marzo, per poi tornare rapidamente a correre. Ad aprile, i prezzi al consumo negli Stati Uniti sono aumentati dello 0,3% rispetto al mese precedente, contro attese per un +0,2%, dopo il +1,2% di marzo. Su base annuale, il dato ha messo a segno un +8,3%, più dell'8,1% delle attese, ma sotto l'8,5% di marzo. In rialzo anche il prezzo del greggio: il contratto consegna Luglio sul Brent sul finire di seduta guadagna il 4,4% a 106,97 dollari al barile e quello scadenza Giugno il 4,89% a 104,64 dollari al barile.

A Milano si riaccende il risiko su Generali, rally UniCredit

Sull'azionario milanese, gli occhi sono rimasti puntati per tutta la seduta su Mediobanca con le mosse su Generali al centro dell'attenzione. Il dossier sul tavolo di piazzetta Cuccia prevederebbe per Mediobanca l'ipotesi di uscita da Generali a favore di un'operazione nel risparmio gestito con tre potenziali target: Banca Mediolanum, Banca Generali e Azimut, con i titoli in gran fermento. Un piano che, secondo Il Sole 24 ore, riporterebbe la pace tra gli azionisti dopo la battaglia andata in scena sul Leone di Trieste. Intanto, Mediobanca ha presentato la trimestrale con un utile netto nei 9 mesi di 716 milioni, oltre le attese. In rally Unicredit che a fine giornata svetta sul FTSE MIB dopo l'annuncio dell'avvio del buy back e con tutto il settore finanziario in fibrillazione. Bene dopo i conti Pirelli & C e Banca Pop Er, già alla vigilia la migliore con un rally arrivato anche oltre 10 punti, e Davide Campari. Restano indietro le utility, in coda al listino Recordati. Fuori dal listino principale, sono volate le azioni Salvatore Ferragamo dopo i conti migliori delle attese e il nuovo piano.

Loading...
Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Rimbalza il petrolio, cala il prezzo del gas

L’attenzione è alta anche sul fronte energetico, dopo le tensioni sul gas russo in Donbass da parte di Kiev ma i prezzi del gas europeo sono in calo del 3,8% a 95 euro al MWh. In rialzo i prezzi del petrolio, che rimbalzano dopo lo scivolone delle ultime due sedute, «grazie ai segnali che giungono dalla Cina di miglioramento della situazione epidemiologica», notano gli analisti di Mps Capital Services. Nel frattempo l’Eia, nel suo report mensile, ha segnalato come nel mese di aprile siano venuti meno sul mercato circa 4 mln di offerta. L’Istituto statunitense ha, inoltre, tagliato le attese sulla domanda 2022 di 200.000 barili al giorno.

Bond sotto pressione dopo Cpi Usa, risalgono rendimenti

Risalgono i rendimenti sull'obbligazionario dopo il dato sull'inflazione Usa: i tassi sui decennali americani sono risaliti sopra il 3% ma anche i rendimenti dell'obbligazionario europeo hanno ripreso a salire, con quelli sul BTp decennale che hanno superato brevemente la soglia del 3%.

Se l'inflazione americana è sorvegliata speciale per capire quanto aggressive saranno le prossime mosse della Fed,per la Bce un rialzo dei tassi a luglio pare sempre più certo. Christine Lagarde infatti ha detto: «La mia aspettativa - ha detto - è che gli acquisti netti dovrebbero concludersi all'inizio del terzo trimestre» e il primo rialzo dei tassi, «avverrà qualche tempo dopo la fine degli acquisti netti di attività», precisando che «questo potrebbe significare un periodo di poche settimane».

Spread chiude in netto calo a 191 punti, tasso al 2,91%

Chiusura in calo per lo spread BTp e Bund che consolida le posizioni sotto la soglia dei 200 punti base. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark e il pari durata tedesco ha infatti terminato gli scambi a 191 punti base, in netta flessione rispetto alla chiusura a 197 punti base del 10 maggio. Flette sensibilmente anche il rendimento del BTp decennale benchmark che è tornato sotto la soglia del 3%, al 2,91%, dal 3,02% del closing della vigilia. Intanto, sul primario, il Tesoro ha assegnato BoT annuali per 6,5 miliardi, l'intero importo offerto, a fronte di una richiesta di oltre 9,7 miliardi, per un rapporto di copertura a 1,50. Continua il rialzo del tasso che è tornato in area positiva dove mancava da giugno 2020: il rendimento è risultato pari a 0,121% in rialzo di 23 punti base.

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti