ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Dati Usa e trimestrali da record spingono Wall Street ai massimi

Wall Street aggiorna i record: i conti di BofA, Citigroup e Blackrock battono le attese. E l’economia Usa riparte: risalgono consumi e manifattura, meglio delle stime i sussidi di disoccupazione. Spread in calo a 102 punti

di Stefania Arcudi ed Enrico Miele

Aggiornato alle 18

La Borsa, gli indici di oggi 15 aprile 2021

4' di lettura

Le trimestrali dei colossi bancari e i dati macro Usa sopra le attese danno la spinta alle Borse europee, che hanno chiuso in moderato rialzo (bene il CAC 40 di Parigi, il DAX 30 di Francoforte e +0,6% Londra), ma il FTSE MIB di Milano è rimasto al palo con la debolezza delle banche e dei titoli del comparto petrolifero e nel giorno del via libera del governo Draghi allo scostamento da 40 miliardi.

In generale, dopo il trend delle ultime sedute, l’umore è migliore nel resto del Vecchio Continente, così come a Wall Street che tocca nuovi record grazie ai risultati oltre le stime delle banche e di alcuni dati macro, che fanno ben sperare nella velocità della ripresa economica americana, nonostante le difficoltà della campagna vaccinale su entrambe le sponde dell’Atlantico (da Johnson & Johnson ad AstraZeneca). L’indice S&P 500 ha chiuso in rialzo dell’1,1% a 4.170 punti, il Dow Jones dello 0,90% a 34.036 punti e il Nasdaq dell’1,3% a 14.039 punti.

Loading...

Wall Street da record, Bofa, Citi e Blackrock oltre le stime

Dopo i numeri di JP Morgan, Goldman Sachs e Wells Fargo che mercoledì hanno stupito con balzi degli utili a tre cifre, sono arrivati i conti di Bank of America, Citigroup e Blackrock a superare le attese e a spingere al rialzo Wall Street, con Dow Jones e S&P 500 che hanno aggiornato i rispettivi record e il Nasdaq Composite oltre i 14.000 punti. Bank of America ha chiuso il primo trimestre 2021 con utile e ricavi al di sopra delle aspettative, grazie in particolare alla solida crescita delle attività sui mercati di capitale e alla riduzione del costo del credito. Inoltre, l'istituto ha lanciato un piano di buyback da 25 miliardi di dollari. In rialzo sui massimi da maggio 2008 il titolo nel pre-Borsa. Masse gestite record per BlackRock: 9.000 miliardi di dollari nel primo trimestre, grazie al rialzo dei mercati e agli stimoli del Governo. Citigroup ha messo a segno profitti triplicati e nettamente sopra le previsioni e ricavi in calo, ma comunque migliori delle attese, grazie in particolare all'andamento delle attività di investment banking e alla riduzione degli accantonamenti contro future perdite (3,85 miliardi di dollari in meno).

Acquisti su Amplifon e utility. Creval sopra prezzo Opa

Tornano gli acquisti sulle banche e sulle utility, mentre gira in negativo Unicredit nel giorno dell'assemblea degli azionisti sull'approvazione del bilancio e il rinnovo del cda (la lista Padoan-Orcel votata da 76,3% assemblea). Tuttavia, la politica remunerazione del nuovo Ceo Andrea Orcel è stata approvata di misura,con i «sì» al 54,1% La migliore del FTSE MIB è Amplifon, seguita da Inwit e Ferrari, nel giorno dell'assemblea degli azionisti che, tra le altre cose, ha dato il via libera al dividendo da 0,867 euro per azione. Realizzi su Tenaris, dopo che alla vigilia il titolo aveva guadagnato il 4,8% grazie al «buy» di Equita.
Fuori dal listino principale, si ferma la corsa del Credito Valtellinese: a una settimana dalla chiusura dell’offerta, Credit Agricole ha alzato il prezzo dell’opa sull'istituto lombardo portandola a 12,20 euro per azione, sui valori di Borsa delle ultime settimane, rispetto ai 10,50 euro precedenti. Bene Mediaset dopo le indicazioni positive del cfo Giordani sull'andamento del primo trimestre in Italia.

Il cambio euro / dollaro
Loading...

Euro sui massimi da oltre un mese sul dollaro

Prosegue il rally dell'euro nei confronti della valuta americana, con la divisa unica che si mantiene sui massimi da oltre un mese. «Il dollaro resta al centro dell'attenzione - sottolineano gli analisti di ActivTrades - continuando a perdere terreno rispetto alle altre valute. Nel mese di marzo il biglietto verde si è rafforzato sulla scia del sell-off nel mercato dei bond a causa dei timori legati all'aumento dell'inflazione» Tuttavia, spiegano, le rassicurazioni della Fed hanno messo sotto pressione il dollaro sin dall'inizio del mese di aprile e, in questo contesto, «è possibile che il dollaro resti sotto pressione».

Spread chiude in calo a 102 punti

Chiusura in calo per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato. Al termine degli scambi il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005422891) e il pari durata tedesco è indicato a 102 punti base, due in meno rispetto al valore registrato al finale precedente. Scende anche il rendimento del BTp decennale benchmark che ha segnato un'ultima posizione 0,73% dallo 0,78% del closing della vigilia.

In Usa risalgono consumi e manifattura, giù sussidi

Negli Stati Uniti, il numero dei lavoratori che per la prima volta hanno richiesto i sussidi di disoccupazione, nella settimana terminata il 10 aprile, è diminuito di 193mila unità a 576mila, secondo quanto riportato dal dipartimento del Lavoro (le attese erano per un dato a 710mila). Al contempo, ad aprile, l'indice Empire State - che misura l'andamento dell'attività manifatturiera nell'area di New York - è cresciuto per il terzo mese consecutivo, dopo quattro cali di fila. Il dato redatto dalla Federal Reserve di New York è salito dai 17,4 punti di marzo a 26,9 punti, contro attese per un dato a 20 (si è trattato della migliore lettura dall'ottobre 2017). Infine, le vendite al dettaglio a marzo sono notevolmente cresciute, più di quanto previsto dagli esperti, grazie agli assegni che l'amministrazione Biden ha inviato agli statunitensi come forma di contrasto alla crisi: si tratta del secondo rialzo negli ultimi sei mesi. Il dato, reso noto dal dipartimento del Commercio, ha così registrato un rialzo del 9,8%, mentre gli analisti attendevano un aumento del 6,1%.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Borsa, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti