ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Borse in rialzo aspettando l'inflazione Usa. Milano +0,7% e spread in calo a 186

Petrolio in deciso rialzo, gas ancora in calo. Gli investitori restano attenti alle prossime mosse delle banche centrali, quando venerdì si apre la stagione delle trimestrali negli Stati Uniti

di Flavia Carletti

La Borsa, gli indici dell'11 gennaio 2023

4' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Chiusura positiva per le Borse europee ha che riprendono la strada dei rialzi imboccata a inizio anno, dopo la battuta d’arresto della vigilia. A Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,72%, quando a Parigi il Cac40 è salito dello 0,8% e a Francoforte il Dax40 dell'1,17 per cento. L’attenzione degli investitori resta rivolta all’inflazione Usa (il dato di dicembre sarà pubblicato domani) e alle mosse delle banche centrali. Per ora, la Bce non ha anticipato cambi di rotta e la Federal Reserve appare determinata a proseguire sulla via di una strategia aggressiva sui tassi, anche se questo dovesse implicare decisioni difficili e impopolari da un punto di vista politico. Attenzione anche all'inizio della stagione delle trimestrali d'Oltreoceano che partirà venerdì. Intanto, lo spread tra Btp e bund è in calo a 186 punti base, dopo che è emerso che partito socialdemocratico tedesco si schiera a favore di strumenti finanziari aggiuntivi europei per sostenere gli stati a fronteggiare il crescente interventismo americano a suon di sussidi per le tecnologie verdi. Quanto riportato dall’agenzia di stampa Bloomberg sulla base di un documento Spd rifletterebbe anche l'opinione del cancelliere tedesco Olaf Scholz.

Wall Street chiude positiva

Wall Street chiude positiva. Il Dow Jones sale dello 0,80% a 33.973,01 punti, il Nasdaq avanza dell’1,76% a 10.931,67 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dell’1,28% a 3.969,61 punti. Sull'azionario, nel pre-mercato sono apparsi in difficoltà i titoli delle compagnie aeree, a causa dello stop temporaneo ai voli imposto dall'autorità federale (Faa) a causa di un guasto informatico. Dopo il caos, gradualmente è ripartito il traffico aereo in tutti gli Stati Uniti. Oltre 4.000 voli hanno subito ritardi in queste ore, secondo un sito internet di monitoraggio dei voli, FlightAware. «Non ci sono indicazioni, al momento, che si tratti di un attacco informatico, ma il presidente [Joe Biden] ha chiesto al dipartimento dei Trasporti di condurre un'indagine approfondita», ha commentato la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre.

Loading...

Spread in calo a 186 punti, rendimento al 4,04%

Chiusura in calo per lo spread BTp/Bund in un contesto di flessione dei rendimenti sulla curva euro. Il nuovo brusco calo del prezzo dell'energia ha spinto gli investitori ad avere una visione più ottimista delle prospettive di inflazione e delle reazione della Bce sui tassi. A fine seduta il differenziale di rendimento tra il BTp benchmark decennale e il pari scadenza tedesco al closing è indicato a 186 punti base, in ribasso di 5 punti base rispetto ai 191 punti del closing di ieri. Flette anche il rendimento del BTp decennale benchmark che ha concluso gli scambi a quota 4,04% dal 4,21% della vigilia.

Il Tesoro ha emesso 7 miliardi di Buoni a 12 mesi scadenza 12/01/2024 spuntando un rendimento pari a 3,086%, in aumento di 42 centesimi rispetto all'asta del mese precedente. Il BoT annuale ha così varcato al rialzo la soglia del 3% lordo per la prima volta dalla metà 2012 e per trovare un rendimento più alto bisogna risalire a luglio 2012 quando il tasso sulla scadenza annuale si attestò al 3,972%. Buona la domanda che si è attestata a 9,712 miliardi di euro, con un rapporto tra domanda e offerta pari a 1,39. Il regolamento dell'asta cade sul prossimo 13 gennaio.

A Piazza Affari bene le utility, in rialzo Iveco

Tra i titoli, a Piazza Affari si sono messi in evidenza i titoli del settore utility guidati da Hera (+5,48%) e hanno registrato buoni progressi le azioni delle società che ieri erano state più penalizzate dalle vendite come Campari (+2,11%) e Moncler (+2,39%). Segno opposto per Amplifon (-4,25%) e Saipem (-4,09%) in controtendenza rispetto all’andamento degli altri titoli del settore e del prezzo del petrolio. Amplifon ha pagato il fatto che Hsbc ha avviato la copertura con valutazione "reduce", ovvero un'indicazione di vendita sul titolo. È stata una seduta di acquisti per Iveco Group (+5,2%) che ieri ha annunciato la fornitura da parte della sua società Idv di 36 Veicoli Blindati Anfibi (Vba) in versione “Trasporto Truppa” alla Marina militare italiana. Inoltre, quest’oggi ha reso noto che Iveco Bus, marchio di Iveco Group, ha firmato un accordo quadro triennale per fornire fino a 150 autobus urbani completamente elettrici E-Way a Busitalia, la società del Gruppo FS Italiane che svolge prevalentemente servizi di trasporto pubblico locale su autobus, direttamente e tramite società controllate. Ha recuperato terreno anche Nexi (+3,45%), debole alla vigilia. Tra i titoli in testa al Ftse Mib, A2A (+3,6%), Azimut (+2,61%) e Banca Generali (+2,17%).

Sale il petrolio, gas sotto i 70 euro al MWh

Il contratto consegna marzo sul Brent, infatti, sale del 2,1% a 81,78 dollari al barile e quello scadenza Febbraio sul Wti del 2,08% a 76,68 dollari al barile. In calo il prezzo del gas ad Amsterdam (-6,3% a 65,65 euro al megawattora) complice anche il clima mite in Europa. Sul mercato dei cambi, l'euro, che ieri aveva toccato il massimo da aprile 2022 a 1,0792 dollari, resta sopra 1,07 e passa di mano a 1,0754 dollari (1,0741 dollari in avvio e 1,069 euro ieri in chiusura). La moneta unica vale anche 142,467 yen (142,284 questa mattina e 141,35 alla vigilia). Il cambio dollaro/yen è a 132,482 (132,423 in avvio).


Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave del giorno? Appuntamento quotidiano con la redazione Finanza e Risparmio che cura il podcast quotidiano “Market mover”. Ascolta il podcast
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti