ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata sui mercati

Borse ancora fiacche. A Piazza Affari vendite sulle banche dopo il blitz di Unipol, Wall Street positiva

Le rassicurazioni della Fed non bastano ai listini europei. A Wall Street Dow Jones +0,03%, Nasdaq +0,59%. Milano cede lo 0,4%

di Cheo Condina e Paolo Paronetto

La Borsa, gli indici del 26 maggio 2021

4' di lettura

Le vendite sui titoli bancari dopo giorni di rialzi mettono un freno a Piazza Affari e in generale a tutte le Borse europee. Il Ftse Mib milanese ha chiuso in calo dello 0,46% mentre i principali titoli degli istituti di credito hanno terminato la giornata sotto la parità. Sotto i riflettori da tempo grazie alle indiscrezioni su un nuovo round di consolidamento
del settore, le banche si sono quindi prese una pausa all'indomani della nuova mossa dai Unipol (-3,83%), che attraverso Unipolsai si e' rafforzata al 6,9% della Banca Pop Sondr (-0,5%).

Un'operazione che secondo molti osservatori apre la strada a un'aggregazione con Bper (-4,8%), di cui la compagnia bolognese e' primo azionista, e metterebbe ancor piu' Banco Bpm (+0,46%) nel mirino di Unicredit (-2,03%). Gli acquisti hanno invece premiato Moncler(+0,98%) e Inwit (+0,84%).

Loading...

Sul mercato dei cambi, l'euro perde terreno a 1,2206 dollari da 1,2250 ieri in chiusura. La moneta unica vale anche 133,15 yen (133,35), mentreil rapporto dollaro/yen e' a 109,08 (108,98). Chiusura sulla parita' per il prezzo del petrolio: il future luglio sul Wti segna -0,02% a 66,06 dollari al barile, mentre l'analoga consegna sul Brent si attesta a 68,77 dollari (+0,17%).

Wall Street chiude positiva. Bitcoin sopra 40.000 $

Apertura in rialzo a Wall Street, dopo il lieve calo di martedì 25 maggio, poi gli indici frenano, ma la chiusura è positiva: il Dow Jones segna +0.03%, il Nasdaq avanza dello 0,59%. Lo s&P guadagna lo 0,19%.

Gli investitori sono fiduciosi sulla ripresa e sono meno preoccupati per l'inflazione; risale il Bitcoin, dopo i forti cali della scorsa settimana. Bene i titoli del settore turistico e, più in generale, delle società che traggono beneficio dalle riaperture. Carnival Corp., dopo il +3% della vigilia, sale ancora dopo aver ricevuto l'approvazione per alcune crociere di prova con passeggeri volontari. L'ottimismo sulla ripresa è rafforzato dal continuo calo dei nuovi casi di Covid-19, scesi sotto i 25.000 al giorno, con la metà della popolazione adulta statunitense completamente vaccinata.

Il rialzo del Bitcoin serve a sostenere l'appetito per il rischio sui mercati finanziari: nelle ultime 24 ore, è cresciuto dell'8,5% a circa 40.200 dollari; la scorsa settimana, sotto pressione a causa di Cina, Stati Uniti e Tesla (+0,8% nel premercato), era sceso fino a poco più di 30.000 dollari, dopo aver toccato ad aprile il record di quasi 65.000 dollari. Gli investitori terranno un occhio su Washington per eventuali novità sul compromesso sul piano infrastrutturale a cui stanno lavorando Casa Bianca e parlamentari; i senatori repubblicani dovrebbero inviare al presidente Joe Biden, che ha presentato un piano da 2.300 miliardi di dollari, una controfferta da quasi 1.000 miliardi.

Oggi il Dow Jones compie 125 anni

Centoventicinque anni fa, il Dow Jones Industrial Average faceva il proprio debutto, creato da Charles Dow e Edward Jones, fondatori del Wall Street Journal e della societa' Dow Jones & Company. L'indice di 12 società dell'industria pesante chiuse il primo giorno di contrattazioni, il 26 maggio 1896, a 40,94. Quell'indice includeva General Electric, unico titolo "centenario", assente per soli otto anni e quotato ininterrottamente dal 1907 al 2008, quando e' stato sostituito, e vari nomi ormai dimenticati dell'industria statunitense, come American Cotton Oil e Distilling & Cattle Feeding.

Da allora, il Dow si e' evoluto insieme all'economia statunitense, dando agli investitori una misura dei mercati finanziari attraverso la Grande depressione, due guerre mondiali e tutti gli altri eventi che hanno segnato il ventesimo e il ventunesimo secolo.

L'indice e' cresciuto in media del 7,69% ogni anno, registrando 1.464 chiusure record, secondo i Dow Jones Market Data. Ha superato i 100 punti nel 1906, i 1.000 nel 1972 e ha oltrepassato i 10.000 nel 1999. Quest'anno, con l'economia statunitense in recupero dal crollo dettato dalla pandemia di coronavirus, ha superato per la prima volta la soglia dei 31.000, dei 32.000, dei 33.000 e dei 34.000 punti.

Dal 1928, l'indice e' composto da 30 titoli, che oggi rappresentano vari settori economici, dall'industria (3M, Boeing) alla finanza (JPMorgan Chase), dal retail (Walmart) al tech (Apple, Microsoft), per cercare di stare al passo con una societa' dove la produzione e' diventata meno importante di servizi e tecnologia.

L'ultima modifica alle componenti dell'indice risale allo scorso agosto, quando Salesforce.com, Amgen e Honeywell International hanno sostituito Exxon Mobil (presente dal 1928), Pfizer e Raytheon Technologies. Procter & Gamble e' la societa' piu' longeva sull'indice, dove e' entrata nel 1932.



Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

A Milano banche sotto pressione, tiene la Popolare Sondrio

A Piazza Affari il Ftse All Share ha terminato la giornata -0,38%, mentre nel resto d'Europa Francoforte ha chiuso a -0,09%, Parigi a +0,02%, Londra a -0,04% e Amsterdam a -0,15%. Tornando ai titoli milanesi, in rialzo Diasorin(+0,81%),Telecom Italia(+0,78%) e Buzzi Unicem(+0,74%), mentre al di fuori del settore finanziario le vendite hanno colpito Prysmian (-1,38%), Amplifon (-1,89%) e Cnh Industrial (-1,99%). Nel resto del listino, debutto a +0,3% sul mercato Aim perRevo, la Spac assicurativa guidata da Alberto Minali e Claudio Costamagna (rispettivamente amministratore delegato e presidente della societa'). Esordio positivo anche per l'altra matricola G Rentt, salita dello 0,5% nel primo giorno di negoziazione sull'Aim. Giornata brillante per K+S (+12,01%), Cover 50 (+8,05%) e l'As Roma (+6,91%), mentre hanno chiuso in rosso Cleanbnb (-6,21%), Ediliziacrobatica (-7,14%) e Culti Milano (-8,33%).


Btp, calano ancora spread e rendimenti

I BTp beneficiano di acquisti che fanno scendere il rendimento allo 0,92% dallo 0,97% della chiusura di ieri e favoriscono il restringimento dello spread con gli altri titoli sovrani
dell'eurozona e i Bund in particolare. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005422891) e il pari scadenza tedesco e' indicato a 112 punti base dai 113 della vigilia. I rendimenti dei titoli italiani sono cosi' tornati dopo due settimane sotto la soglia dell'1 per cento.

(Il Sole 24 ore Radiocor)

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti