ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Europa chiude in rialzo, a Piazza Affari Leonardo perde 6%. A Wall Street crolla GameStop

Balzo del petrolio a causa della parziale chiusura del Canale di Suez. Eni e l'industria del greggio guidano il Ftse Mib

di Andrea Fontana ed Eleonora Micheli

Aggiornato il 24 marzo 2021 ore 17.40

La Borsa, gli indici di oggi 24 marzo 2021

6' di lettura

Chiusura positiva per le Borse europee, con l'eccezione di Francoforte, sostenute dagli acquisti sulle materie prime, complice il forte incremento dei prezzi del petrolio, ma anche dall'andamento dei titoli delle costruzioni e dei tecnologici.
A fronte di una mattinata debole, per i timori di nuovi lockdown - l'Olanda ha annunciato che la serrata andrà avanti fino al 20 aprile, la Germania ha fatto dietrofront dopo l'iniziale indicazione di una forte stretta nel fine settimana di Pasqua, in Italia invece è allo studio un
prolungamento delle misure restrittive oltre Pasqua - e per le tensioni sul fronte dei vaccini, gli indici continentali hanno via via recuperato terreno grazie alle indicazioni positive per gli investitori arrivate dagli indici Pmi, che hanno mostrato una risalita della manifattura a livello europeo, e all'andamento positivo di Wall Street. In rosso solo Francoforte, che ha perso lo 0,35%: l'Istituto Ifo che ha tagliato le stime di crescita del Pil tedesco per il 2021 a +3,7% (rispetto al 4,2% pronosticato solo tre mesi fa). A Piazza Affari il FTSE MIB ha guadagnato lo 0,39%.

Wall Street sale, Powell e Yellen rassicurano su tassi e debito

In rialzo Wall Street. Gli investitori allontanano i timori causati delle nuove restrizioni in Europa, che avevano frenato i mercati, e tornano a scommettere sulla ripresa.Nella audizione al Congresso Usa il presidente della Fed, Jerome Powell, ha sottolineato che l'aumento dei rendimenti dei titoli di Stato riflette la fiducia degli investitori nella ripresa ed è stato al momento "un processo ordinato". La segretaria al Tesoro, Janet Yellen, ha voluto rassicurare sul fatto che gli Stati Uniti abbiano abbastanza spazio fiscale per coprire migliaia di miliardi di dollari in piani d'investimento per la ripresa economica, nonostante il debito a livelli record, grazie ai bassi tassi d'interesse. Sarà comunque necessario, in un
secondo momento, occuparsi di tracciare un percorso più sostenibile per far calare il debito, ha spiegato Yellen, Sebbene il rapporto debito-Pil degli Stati Uniti sia salito al di sopra del 100%, la Yellen ha dichiarato che anni di pressione al ribasso sui tassi di interesse hanno dato al Paese più spazio di spesa.

Loading...

Gli investitori registrano il primo calo in dieci mesi degli ordini di beni durevoli, diminuiti a febbraio dell'1,1%, contro attese per un rialzo dello 0,4%. Riprende a espandersi l'attività manifatturiera statunitense nel mese di marzo secondo quanto indicato dai dati Ihs Markit. In miglioramento anche l'attività dei servizi. Sul fronte azionario, scarsa la reazione dei titoli Tesla e Intel sul listino a due iniziative delle rispettive società. La casa di auto elettriche ha annunciato che è ora possibile acquistare una macchina in bitcoin. Intel sale dopo aver annunciato che investirà 20 miliardi di dollari per costruire due nuove fabbriche in Arizona, che daranno lavoro a 15.000 persone e serviranno a produrre semiconduttori conto terzi.

GameStop fa i conti con la trimestrale: quotazioni giù

GameStop cede quasi il 20% a Wall Street e scende a 149 dollari dopo la trimestrale di ieri, la prima successiva alla folle corsa del titolo iniziata grazie ai piccoli investitori. Nel quarto trimestre, ricavi e utili sono stati inferiori alle attese, ma le vendita online sono aumentate del 175% e sono state pari a oltre un terzo delle vendite totali nel trimestre, primo segnale di un cambiamento in corso per la catena di negozi di videogiochi. A pesare sul titolo è anche l'annuncio che GameStop potrebbe procedere con un aumento di capitale per finanziare la sua espansione nell'e-commerce. Nel trimestre, registrato un utile di 1,34 dollari ad azione su ricavi di 2,12 miliardi, contro attese per 1,35 dollari su 2,21 miliardi. GameStop non ha fornito un outlook. Annunciato un altro cambiamento manageriale: Jenna Owens, ex executive di Amazon e Google, è' la nuova chief operating officer. Nel 2021, il titolo di GameStop è salito fino a 483 dollari ad azione, per poi perdere il 90% del suo valore. Alla chiusura di ieri, aveva ancora una capitalizzazione di quasi 13 miliardi di dollari, dieci volte superiore alla capitalizzazione di 1,3 miliardi di dollari che aveva alla fine dell'anno. Un anno fa, la capitalizzazione era di 245 milioni di dollari.

Balzo di Eni e dell'industria oil, dietrofront Amplifon

Piazza Affari ha beneficiato della performance delle banche e dei titoli oil, quest'ultimi spinti in alto dalla corsa del greggio: Tenaris, Saipem e Eni. BeneCnh Industrialche ha investito nella società francese Augmenta, specializzata in soluzioni tecnologiche applicate all'agricoltura: l'operazione comunque secondo gli analisti è di piccole dimensioni ma conferma la volontà del gruppo di cogliere opportunità nel "precision farming". Dietrofront per le azioni Amplifon che il 23 marzo avevano reagito prontamente ai risultati deludenti degli studi di Frequency Therapeutics per soluzioni alternative agli apparecchi uditivi nella cura della sordità: immediati i realizzi dopo il balzo del titolo. Secondo alcune case di investimento come Jefferies e Equita le quotazioni di Amplifon sono già molto elevate, se si guarda ai multipli sugli utili. Piatta Pirelli & C: sarà Giorgio Bruno, manager da molti anni vicino al gruppo della Bicocca, ad affiancare Marco Tronchetti Provera come vice amministratore delegato a partire dal mese di giugno. L'incarico potrebbe aprire a Bruno le porte per la successione a Tronchetti Provera che, secondo i programmi attuali, potrebbe lasciare la guida operativa nel 2023.

Leonardo rinvia a sorpresa l'Ipo della controllata Drs

Leonardo - Finmeccanica ha comunicato che la controllata statunitense Leonardo US Holding ha rinviato l'offerta pubblica iniziale di azioni di Leonardo Drs, controllata indiretta di Leonardo. Il titolo, dopo non aver fatto prezzo in apertura con un calo teorico del 10%, ha concluso le contrattazioni in calo del 6%. «Nonostante l'interesse degli investitori nel corso del roadshow, all’interno della fascia di prezzo definita, le avverse condizioni di mercato non hanno consentito un'adeguata valutazione di Drs», ha detto la società in una nota. Per gli analisti, si tratta di una notizia negativa e inattesa.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

L'economia europea torna a salire dopo sei mesi

L'economia dell'Eurozona torna ad espandersi a marzo per la prima volta dopo sei mesi con l'indice Pmi composito che risale a 52,5 da 48,8 in febbraio, livello massimo da otto mesi. A trainare è il manifatturiero che registra un livello record dal giugno 1997 a quota 62,4 (57,9 in febbraio) con la produzione manifatturiera anch'essa al record dal 1997 a quota 63 (57,6 a febbraio). Resta in territorio negativo l'indice pmi servizi a 48,8 (45,7 in febbraio) penalizzato, scrive Ihs Markit, dalle restrizioni per il Covid-19 sebbene la flessione sia la minore dall'agosto scorso. Crescono gli ordini delle imprese e l'occupazione ma le prospettive sono appannate dall'aumento dei contagi in Europa.

Rimbalzo del petrolio, il Brent aggancia 64 dollari

Rimbalza invece il petrolio con il blocco parziale del canale di Suez. Il rialzo dei prezzi del barile è stato innescato dalle difficoltà di navigazione nel canale di Suez, una delle rotte commerciali più trafficate al mondo (petrolio incluso), a causa di una gigantesca nave container che si è incagliata di traverso a nord del porto, bloccando la navigazione di decine di altre navi (da entrambi i lati del canale). Si tratta della Ever Given, una nave di 400 metri e 224mila tonnellate, rimasta bloccata a causa dei venti forti e una tempesta di sabbia. Per capire l'impatto di questo incidente, basti pensare che circa il 30% del traffico globale di navi container passa attraverso il canale ogni giorno.

Il Brent maggio è scambiato in area 64 dollari al barile, il Wti maggio a 61 dollari al barile.

Il rialzo non si è fermato davanti ai dati ufficiali sulle scorte di greggio. La scorsa settimana, le scorte di petrolio negli Stati Uniti sono aumentate per la quarta volta consecutiva, al contrario delle attese. Registrato un rialzo di 1,912 milioni di barili a 502,711 milioni di unità, contro attese per un -0,2 milioni di barili. Secondo i dati diffusi dal dipartimento dell'Energia, gli stock di benzina sono aumentati di 0,204 milioni di barili a 232,279 milioni di barili, contro attese per un dato in rialzo di 0,7 milioni. Le scorte di distillati, che includono il combustibile da riscaldamento, hanno registrato un rialzo di 3,806 milioni di barili a 141,553 milioni di barili, contro stime per un rialzo di 0,2 milioni. L'utilizzo della capacità degli impianti è salito dal 76,1% all'81,6%, contro attese per un dato al 79,5%.

BTp, spread stabile a 95 punti

Chiusura in rialzo frazionale per lo spread BTp/Bund. A fine seduta il differenziale di rendimento tra il BTp decennale italiano e il pari scadenza tedesco si attesta a 95 punti base rispetto ai 94 punti base segnalati alla chiusura di martedì 23 marzo. Poco mosso anche il rendimento del BTp decennale benchmark (Isin IT0005422891) che ha terminato la seduta di scambi sul mercato secondario allo 0,60%, in lieve calo dallo 0,61% del riferimento della vigilia.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave del giorno? Appuntamento quotidiano con la redazione Finanza e Risparmio che cura il podcast quotidiano “Market mover”. Ascolta il podcast
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti