ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Borse, l’Europa frena dopo due giorni in rally, Milano la peggiore chiude a -1,4%

L'indice Ftse Mib è tornato sotto la soglia dei 27mila punti riconquistata la vigilia, nonostante le rassicurazioni sul fronte della variante Omicron. In rialzo il petrolio

di Eleonora Micheli e Paolo Paronetto

La Borsa, gli indici dell'8 dicembre 2021

4' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Chiusura in calo per le Borse europee, nel giorno dell’Immacolata. Dopo i forti rialzi delle ultime due sedute, sono prevalse le prese di beneficio, nonostante le rassicurazioni arrivate sul fronte della variante Omicron: Pfizer e BioNTech hanno dichiarato che il loro vaccino contro il coronavirus è efficace dopo tre dosi anche. Le due società hanno comunque annunciato di voler preparare un vaccino specifico per la variante, che potrebbe essere pronto a marzo. In chiusura Milano ha accusato un calo dell'1,42%, con l’indice FTSE MIB che è tornato al di sotto della soglia dei 27mila punti riconquistata la vigilia (esattamente a 26.784), registrando la performance peggiore d'Europa. Lo spread è salito a 134 punti.

Wall Street chiude in rialzo, ma Apple ancora sui massimi

Wall Street dopo aver proceduto a passo incerto ha chiuso in rialzo, con il Dow Jones che guadagna lo 0,11% a 35.754,09 punti, il Nasdaq lo 0,31% a 4.701,18 punti e l’indice S&P500 lo 0,64% a 15.786,99 punti.
Sul fronte azionario, Pfizer guadagna terreno, mentre Biontech è debole, dopo l'annuncio sul vaccino. Campbell Soup guadagna corre dopo aver battuto di 8 centesimi le stime sui profitti del terzo trimestre, nonostante ricavi leggermente al di sotto delle attese. Apple, che la vigilia aveva aggiornato il proprio record chiudendo in rialzo del 3,4%, aggiunge lo 0,63% e ritocca ancora il primato a 172,37 dollari, per una capitalizzazione di oltre 2.820 miliardi. Il settore energetico è al momento il migliore, con un rialzo dello 0,44%, il tecnologico è il peggiore con un calo dello 0,35%. Positivo l'andamento di molti titoli legati alle riaperture, come compagnie aeree e di navigazione, catene di alberghi e casinò. Intanto il bitcoin è tornato sotto i 50.000 dollari.

Loading...

A Milano bene Tim, occhi su Unicredit alla vigilia del piano

A Piazza Affari tra le blue chips si sono salvate solamente le Atlantia (+1,14%) e le Telecom Italia (+1,3%). Quest’ultime mentre sale l’attesa per il cda della società convocato il prossimo 17 dicembre e che dovrebbe esprimere un parere sull’offerta non vincolante presentata dal fondo Usa Kkr. Hanno invece fatto dietrofront gli altri titoli del Ftse Mib, soprattutto quelli che avevano corso di più la vigilia. Così Stmicroelectronics ha lasciato sul parterre il 2,9%, Moncler il 3%. Sono risultate fiacche le banche nel giorno in cui i Isabel Schnabel, membro del consiglio direttivo della Bce, ha sottolineato che gli istituti di credito dovranno tornare ad aumentare le loro riserve di capitale dopo la pandemia. Unicredit ha perso l'1,3% alla vigilia della presentazione del nuovo piano industriale che sarà illustrato dal ceo, Andrea Orcel, il quale ha escluso un ritorno d'attualità del dossier Banca Mps. Nel frattempo Capital Research and Management Company è salita al 6,287% detenuto in "gestione discrezionale del risparmio": il titolo viene comunque da +11% nelle ultime sette sedute. In calo Stellantis che la vigilia, nel "Software Day", ha annunciato il programma di investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 per effettuare la sua trasformazione nell'ambito del software e dell'elettrificazione.

Debutto in volata per International Care

Tra le blue chips sono andate male le Unipol (-1,96%), le Davide Campari(-2,15%), le Recordati (-2,39%) e le Prysmian (-2,54%). Hanno perso quota anche i petroliferi (Tenaris, Saipem, Eni) . E' invece stato un debutto in volata per la matricola International Care Company, che sul mercato Euronext Growth Milan ha guadagnato il 50% . Dal 9 dicembre e «fino a successiva comunicazione» non sarà consentita l'immissione di ordini senza limite di prezzo sulle azioni. Tra le società più piccole sono state in rally anche Ulisse Biomed(+32,04%), Trawell Col (+21,95%) eSostravel.Com (+17,94%), mentre le vendite hanno colpito Gequity (-3,07%) e Bfc Media(-3,31%).

Euro sopra 1,13 dollari. Petrolio in rialzo

Sul fronte dei cambi l'euro ha superato la soglia di 1,13 dollari: si attesta a 1,1334 dollari (1,1256 il giorno precedente in chiusura). Vale inoltre 129 yen (da 127,83), mentre il cambio dollaro/yen è pari a 113,407 (113,8). Il petrolio ha più volte cambiato la direzione di marcia: il wti, contratto di gennaio, sale dello 0,46% a 72,38 dollari al barile, nel giorno in cui è emerso che negli States le scorte sono diminuite per la quinta volta nelle ultime 12 settimane, sebbene meno delle attese: hanno registrato un calo di 0,241 milioni di barili a 432,87 milioni di unità.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

In Giappone frena il pil. In Cina sotto la lente l'immobiliare

Sul fronte macro è stato annunciato che il Pil giapponese del terzo trimestre ha frenato. Nella lettura definitiva diffusa dal Governo di Tokyo, nel periodo tra luglio e settembre del 2021, il Pil è calato dello 0,9%, dal -0,4% delle stime preliminari, e del 3,6% su base tendenziale, rispetto al -3% precedentemente stimato. Anche i consumi hanno evidenziato una dinamica peggiore del previsto registrando un -1,3% rispetto al trimestre precedente. A pesare è stato il lockdown imposto dalla pandemia da Covid-19 e la carenza di semiconduttori, in particolare per il mercato automotive. In Cina, invece, fa ancora tremare il settore immobiliare, con il gruppo Kaisa che ha annunciato la sospensione della procedura di quotazione alla Borsa di Hong Kong. In un breve comunicato, il 27esimo gruppo immobiliare cinese per fatturato ma uno dei gruppi immobiliari più indebitati del Paese, ha detto di sospendere con effetto immediato la quotazione alla Borsa di Hong Kong, «in attesa della pubblicazione di un annuncio contenente informazioni riservate».



Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti