ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùla giornata dei mercati

Le Borse mondiali festeggiano la svolta alla Casa Bianca. Dow Jones record a 30mila

Continua il rally dei listini con Piazza Affari che chiude a +2%. Si punta sulla ripresa: focus su banche e petroliferi

di Flavia Carletti e Cheo Condina

La Borsa, gli indici di oggi 24 novembre 2020

Continua il rally dei listini con Piazza Affari che chiude a +2%. Si punta sulla ripresa: focus su banche e petroliferi


4' di lettura

Chiusura ai massimi di sempre per Wall Street, col Dow Jones che guadagna l'1,54% a 30.045,84 punti, il Nasdaq l'1,31% a 12.036,79 punti e l'indice S&P500 l'1,62% a 3.635,42 punti. Sprint anche per le Borse europee con lo sblocco della partita alla presidenza Usa: a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato il 2,04%, a Francoforte il Dax30 l'1,26% - che ha azzerato le perdite da inizio anno - e a Parigi il Cac40 l'1,21%. A livello continentale, gli acquisti hanno premiato soprattutto i titoli petroliferi, le banche e il comparto auto.

Gli investitori hanno accolto positivamente il via libera del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, alla transizione con l'amministrazione del presidente eletto, Joe Biden, anche se l'attuale inquilino della Casa Bianca sta portando avanti la sua battaglia legale sull'esito del voto. Il mercato ha mostrato anche apprezzamento per la futura nomina dell'ex presidente della Federal Reserve Janet Yellen a segretario al Tesoro.
Nonostante i numeri del Covid restino molto elevati a livello mondiale, si guarda con ottimismo al 2021 e alla futura ripresa economica anche grazie ai progressi fatti sui vaccini.

Loading...

Con il petrolio in deciso rialzo - il contratto sul Wti consegna Gennaio e' a 45,18 dollari al barile (+4,92%) e quello sul Brent del Mare del Nord a 48,02 dollari al barile (+4,26%) - i titoli del settore hanno mostrato brillanti progressi: Saipem+8,45%, Tenaris+6,31% ed Eni+3,48%. In evidenza a Piazza Affari anche Leonardo (+5,6%), dopo che Morgan Stanley ha ritoccato al rialzo il target di prezzo sulle azioni dell'ex Finmeccanica, portandolo a 7,4 euro, dai precedenti 6,1 euro. Sul fronte dei cambi, la moneta unica si mantiene forte sul dollaro a 1,1881 (1,1872 dollari in avvio e 1,181 ieri in chiusura) e passa di mano a 124,2985 yen (123,83 e 123,495), mentre il dollaro-yen e' a 104,6165 (104,34 e 104,55).

Brillano anche Enel e Atlantia

Tra i titoli a maggiore capitalizzazione, sotto i riflettori anche Atlantia(+4,10%), sulla scia della presentazione del Piano economico e finanziario di Aspi (aggiornato secondo i rilievi dell'Art) e della nomina di Enrico Laghi al vertice di Edizione al posto dello storico manager della famiglia Benetton, Gianni Mion. Hanno chiuso in deciso rialzo anche molti titoli bancari, con lo spread BTp/bund ai minimi dal 2016 e quando è tornato ad accendersi l’interesse per possibili nuovi movimenti di aggregazione, dopo che Credit Agricole Italia ha lanciato un’opa sul Credito Valtell (+1,64%). Unicredit ha guadagnato il 5,06%, Mediobanca il 4,19%, Intesa Sanpaolo il 2,82% e Banco Bpm l'1,21%. Fuori dal segmento principale, forti acquisti sulla Banca popolare di Sondrio (+12,46%), con Mps (+0,64%) meno mossa. Tra gli industriali, gli acquisti hanno premiato Cnh Industrial (+4,55%), che oggi ha collocato sul mercato obbligazionario titoli a 3 anni (al 1 aprile 2024) per 750 milioni di euro a fronte di una domanda che ha raggiunto quota 3,3 miliardi, con la controllante Exor salita del 3,83%. Bene anche Enel (+4,18%), nel giorno in cui la società ha presentato il Piano strategico 2021-2023 e la Vision al 2030. Segno opposto, invece, per Diasorin (-4,84%), Amplifon(-4,07%), Inwit(-3,53%) e Recordati(-2,58%).

La ripresa potrebbe essere molto rapida

Gli investitori continuano a scommettere sulla ripresa del 2021, che verrà innescata dai vaccini.

«I vaccini hanno sorpreso positivamente in quanto ad efficacia - nota Luigi Nardella di Ceresio Investors - la ripresa economica potrebbe essere molto rapida grazie al sostegno di banche centrali e governo; ne abbiamo avuto un anticipo nel trimestre estivo». Il rischio «per gli asset finanziari è quello di un irripidimento troppo rapido delle curve dei tassi, con i rendimenti obbligazionari sulle scadenze più lunghe in salita - aggiunge - La liquidità è ora massima ma con l’economia che riparte sarà assorbita da consumi e imprese che ricostituiscono le scorte».

Intanto negli stati europei si va verso un allentamento delle restrizioni in vista del periodo natalizio. Anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha preannunciato una possibile apertura dei negozi, mentre in serata il presidente francese, Emmanuel Macron ha parlato alla nazione, consentendo ai francesi di riaprire a partire da sabato, mentre anche bar e ristoranti dovrebbero riprendere le attività a ridosso delle festività natalizie.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Secondo mese in calo per l'indice Ifo tedesco

Sul fronte macro è emerso che il pil tedesco del terzo trimestre è stato rivisto a -4% dal -4,3% su base annua e a +8,5% da +8,2% su base mensile. Sempre in Germania, l'Indice Ifo, che misura la fiducia delle imprese tedesche, è sceso a 90,7 a novembre. A ottobre l'Indice si era attestato a 92,7. In base ai dati comunicati dall'Istituto di previsioni economiche, l'Indice che misura la condizione corrente si è attestato a 90 mentre l'indice che misura le aspettative economiche si portato a 91,5.

Tokyo aggiorna i massimi da 29 anni

Chiusura in rialzo per la Borsa di Tokyo che aggiorna i massimi degli ultimi 29 anni, sostenuta dalle notizie incoraggianti che arrivano dal fronte dei vaccini e dall'evoluzione delle elezioni presidenziali Usa dove il Presidente uscente Donald Trump ha dato avvio alla transizione a Washington del presidente eletto Joe Biden. A fine seduta l'Indice Nikkei ha messo a segno un rialzo del 2,50%, a quota 26.165,59 punti. In progresso anche il piu' ampio indice Topix che ha terminato con un guadagno del 2,03%, attestandosi a 1.762,40 punti.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti