ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Borse, il Nasdaq traina l'Europa. Milano esce indenne dallo stacco cedole

Enel e Snam distribuiscono l'acconto del dividendo ma Piazza Affari chiude positiva. Brilla Amsterdam grazie ai titoli tech. BTp rendimento sopra 4%. Giù il gas

di Andrea Fontana e Eleonora Micheli

La Borsa, gli indici del 23 gennaio 2023

4' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Le Borse europee, che la settimana scorsa hanno preso fiato dopo il rally di inizio 2023, tornano a salire grazie alla spinta dei titoli tecnologici e sull'esempio dei listini americani dove spicca la corsa del NASDAQ COMP. Gli investitori sono focalizzati sui conti trimestrali dei gruppi quotati e attendono indicazioni dalle banche centrali che, la prossima settimana, annunceranno le nuove decisioni sui tassi di interesse, ma c'è maggiore fiducia nel fatto che la frenata dell'economia globale pronosticata dagli esperti sarà contenuta. L'AEX di Amsterdam è stato il migliore grazie all'apporto del tech, intorno al mezzo punto percentuale l'incremento di Francoforte (DAX 40) e di Parigi (CAC 40). Anche Piazza Affari (FTSE MIB) ha concluso le contrattazioni sopra la parità nonostante il peso tecnico dovuto allo stacco cedola di Snam Rete Gas ed Enel (l'indicenza dei due acconti di dividendo sull'indice è stata di -0,46%).

Su entrambe le sponde dell'Atlantico sono attesi nuovi rialzi dei tassi di interesse, anche se gli investitori sperano in un rallentamento della stretta di politica monetaria. Non è detto che Fed e Bce allentino la presa, come emerso anche la settimana scorsa a Davos e come ribadito in un'intervista dal governatore della Banca centrale olandese Klaas Knot, un falco (ha anticipato rialzi di 50 punti base a febbraio e marzo). Nuovi dettagli potranno arrivare dall'intervento pubblico del pomeriggio della presidente della Bce, Christine Lagarde.

Loading...

A Milano Leonardo capofila, riscatto Intesa. Juventus -5%

A Piazza Affari sono andate male le Enel e le Snam, risentendo dello stacco degli acconti sui dividendi rispettivamente da 0,2 euro per azione e da 0,11 euro. Hanno invece rialzato la testa le Intesa Sanpaolo, dopo la frenata della sessione precedente, provocata dal timore che la banca non riesca a realizzare il buyback per 1,7 miliardi. Timori dissipati dalle precisazioni dell'istituto. Sono andate bene le Stmicroelectron, nell'attesa della pubblicazione dei conti 2022, in calendario giovedì e insieme al settore tech. La migliore di giornata è stata Leonardo spinta dalle indicazioni positive dell'a.d. Profumo sul 2023 e dal settore Difesa positivo anche grazie ai piani di investimento francesi. Il gruppo italiano ha anche annunciato due contratti da 33 milioni di euro complessivi con l'Agenzia Spaziale Italiana. Fuori dal paniere principale, la Juventus Fc è scivolata in Borsa a seguito della decisione della Corte federale d'appello di togliere alla società sportiva 15 punti in classifica.Tra i principali titoli milanesi, sono in evidenza le banche mentre si avvicina l'avvio della stagione delle trimestrali, che secondo gli analisti evidenzieranno l'impatto positivo del rialzo dei tassi sul margine di interesse.

Wall Street corre col Nasdaq, in arrivo nuove trimestrali

In deciso allungo Wall Street, dopo una settimana nel complesso negativa per Dow Jones e S&P 500 e invece positiva, la terza consecutiva, per il Nasdaq Composite, il miglior indice dall'inizio dell'anno con un rialzo del 6,44%. Ed è ancora il comparto dei tecnologici a mettersi in luce (NASDAQ COMP). Gli investitori puntano sulla possibilità che la Federal Reserve rallenti il passo dei rialzi dei tassi d'interesse visti gli ultimi dati economici, che hanno mostrato per esempio il calo delle vendite al dettaglio (-1,1% mensile) e dei prezzi alla produzione (-0,5%). Christopher Waller, componente del Board della Fed, ha detto di essere "favorevole a un aumento dei tassi d'interesse di 25 punti base alla prossima riunione", in programma la prossima settimana. I tassi sono al momento al 4,25%-4,5%, dopo quattro rialzi consecutivi di 75 punti base e un ultimo rialzo di 50 punti. Ora, i mercati danno la possibilità di un aumento di 25 punti base al 99,7%, secondo i dati di CME Group. In settimana, attese le trimestrali di molte delle società a maggior capitalizzazione, a partire da Microsoft e Johnson & Johnson (domani), Tesla, Ibm e Boeing (mercoledì), Visa, Mastercard e Intel (giovedì), Chevron e American Express (venerdì).

Effetto Elliott su Salesforce, su Spotify che taglia 6% dipendenti

Sull'azionario, il titolo di Salesforce guadagna grazie alla notizia che l'investitore attivista Elliott Management ha acquistato una quota azionaria multimiliardaria nella società di software. PayPal in flessione dopo che il Wall Street Journal ha scritto che Bank of America, JpMorgan e altre grandi banche stanno lavorando insieme per creare un loro portafogli digitale per competere proprio con PayPal e Apple Pay. Spotify in evidenza: la società di streaming musicale ha annunciato che taglierà il 6% della sua forza lavoro, ovvero circa 600 dipendenti. Apple sale dopo che il ministro del Commercio indiano, Piyush Goyal, ha annunciato che la società di Cupertino vorrebbe produrre il 25% di tutti i suoi iPhone in India; la volontà di Apple è di dipendere meno dalla Cina, dove un'epidemia di Covid-19 nella più grande fabbrica di iPhone del mondo a Zhengzhou ha evidenziato l'enorme fragilità della catena di approvvigionamento

Andamento dello spread Btp / Bund
Loading...

Spread torna sopra 180 punti, sale rendimento decennale

Prima seduta della settimana in rialzo per lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale di rendimento tra il decennale tedesco benchmark e il corrispettivo italiano (Isin IT0005494239) ha chiuso le contrattazioni a 182 punti base, due punti in più rispetto al riferimento precedente. E' proseguito l’andamento rialzista del rendimento del BTp decennale benchmark, indicato al 4,01% rispetto al 3,97% di venerdì pomeriggio (in netta crescita rispetto al 3,77% di giovedì).

Petrolio in rialzo, gas cala 64 euro ad Amsterdam

Sul fronte energetico, petrolio in aumento (Brent e Wti). A sostenere le quotazioni sono le prospettive della domanda cinese - sottolinea Craig Erlam di Oanda - visti i segnali di incremento della attività industriale e questo potrebbe portare il Brent nel range di 90-100 dollari. I prezzi del gas sono scesi in area 64 euro al megawattora ad Amsterdam.

Euro si rafforza sul dollaro, giù lo yen dopo la BoJ

Sul mercato valutario, la prospettiva di una Fed meno aggressiva ha spinto il dollaro a toccare i minimi da inizio anno sopra 1,09 per un euro. La valuta americana ha poi recuperato parzialmente attestandosi a 1,087 per un euro e a 1,2366 per una sterlina. Debole lo yen dopo il nuovo intervento della Banca del Giappone per limitare i rendimenti dei titoli di Stato: un euro vale 141,9 yen (da 139,02), mentre il dollaro incrocia la divisa nipponica a 130,6 (128,84).

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave del giorno? Appuntamento quotidiano con la redazione Finanza e Risparmio che cura il podcast quotidiano “Market mover”. Ascolta il podcast
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti