mercati

Borse, Tokyo arretra (-0,5%) sul dollaro debole

dal nostro corrispondente Stefano Carrer

(Anadolu Agency)

2' di lettura

TOKYO – L'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in ribasso dello 0,48% a quota 20.098,38 punti. Il mercato azionario giapponese ha interrotto la serie positiva di questa settimana sulla scia di un indebolimento generalizzato del dollaro, sceso intorno a un cambio di 113,4 nei confronti dello yen.
La divisa nipponica si è rafforzata dopo che un paio di membri della Federal Reserve ha espresso cautela nei confronti della possibilità di un altro rialzo dei tassi Usa per quest'anno, alla luce delle recenti indicazioni di debolezza sull'inflazione. Non hanno giovato al biglietto verde, inoltre, gli ultimi sviluppi del RussiaGate che potrebbero mettere in difficoltà l'amministrazione Trump. Gli occhi degli investitori sono ora puntati sulla audizione al Congresso della presidente della Fed, Janet Yellen, prevista per oggi e domani.

In tema di inflazione, si segnala oggi che in Giappone i prezzi all'ingrosso sono saliti a giugno del 2,1% rispetto a un anno prima, in relazione alla ripresa dei prezzi di petrolio e acciaio. Le quotazioni petrolifere anche oggi sono in rialzo, contribuendo a sostenere i titoli del comparto energia.
A Tokyo oggi sono apparsi in frenata vari esportatori, mentre ci sono stati alcuni acquisti su Toshiba anche dopo una ingiunzione da parte di un tribunale americano favorevole al partner Western Digital, che si oppone alla cessione ad

Loading...

altri della divisione chip del gruppo giapponese e potrà ora avere accesso a documentazioni. Toshiba ha annunciato il prezzo della Ipo in Svizzera della divisione Landis+Gyr (da 70 a 82 franchi per azione). Inoltre, secondo indiscrezioni, il gruppo sta considerando di riaprire ad altre cordate la possibilità di acquisire i suoi chip, anche se sta trattando principalmente con un consorzio promosso dal governo giapponese.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti