La giornata dei mercati

Europa fiacca con nuovi lockdown e caso Astrazeneca. Wall Street chiude negativa. Petrolio -4%

Gli indici hanno pagato le nuove misure restrittive, mentre la campagna vaccinale stenta a decollare

di Stefania Arcudi e Flavia Carletti

Aggiornato alle 16.25

La Borsa, gli indici del 23 marzo 2021

4' di lettura

Le Borse europee, dopo avere trascorso in rosso ampia parte della seduta, hanno in parte recuperato nel finale, chiudendo contrastate. Ha finito sulla parità il DAX 30 di Francoforte e in positivo l'IBEX 35 di Madrid, in calo invece il CAC 40di Parigi e il FTSE MIB di Milano, la peggiore del Vecchio Continente.
Gli indici hanno pagato le notizie provenienti dagli Stati Uniti, dove il National Institute of Allergy and Infectious Diseases ha messo in dubbio, con una nota ufficiale, i dati dei trial i Usa sull'efficacia del vaccino di Astrazeneca (79%) sottolineando che potrebbero essere frutto di «informazioni obsolete». A ciò si sono aggiunte le preoccupazioni per i nuovi lockdown in Francia e Germania che mettono a rischio la ripartenza dell'economia nel secondo semestre: prospettiva che penalizza il greggio, che ha ceduto oltre il 4%.

Wall Street chiude negativa, scendono i tassi dei Treasury

Wall Street chiude negativa dopo il dato sotto le stime sulle vendite di nuove case. Il Dow Jones perde lo 0,94% a 32.422,43 punti, il Nasdaq cede l'1,12% a 13.227,70 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,77% a 3.910,43 punti.

Loading...

Esattamente un anno fa, gli indici statunitensi toccavano i loro minimi, con un calo del 30% in 22 giorni provocato dalla pandemia di coronavirus; dal 23 marzo del 2020, il Dow ha guadagnato oltre il 75%, il Nasdaq più del 90%, il Russell 2000 - l'indice delle società a bassa capitalizzazione - il 126%. Continuano a scendere i rendimenti dei titoli di Stato, con quello del decennale finito sotto l'1,65%, a circa 10 punti base dal massimo degli ultimi 14 mesi toccato la scorsa settimana.

L'attenzione è rivolta ai commenti delpresidente della Fed, Jerome Powell, e della segretaria di Stato, Janet Yellen, durante l'audizione davanti alla commissione Servizi finanziari della Camera. Powell ha ribadito che la Fed «continuerà a fornire sostegno economico finché sarà necessario», perché La ripresa «è lontana dall'essere completata». La «situazione è molto migliorata» rispetto a un anno fa e «il peggio è stato evitato grazie alle azioni rapide e vigorose del Congresso e della Fed», ha detto. Yellen ha ricordato che ci sono ancora «quasi 10 milioni di posti di lavoro in meno» rispetto al picco prepandemico, che «22 milioni di persone dicono di non avere abbastanza cibo da mangiare».

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Scatta Amplifon, bene utility e Tlc

In Europa a livello settoriale penalizzate le auto, male anche energetici e materie prime. A Piazza Affari bene le utilities (Italgas, Hera e A2a in spolvero) e le Tlc, a partire da Telecom Italia, ma la migliore è stata Amplifon. A dare il là agli ordini in acquisto, sul gruppo italiano e sulla rivale svizzera Sonova, è stata la notizia dei dati deludenti sulla sperimentazione del farmaco contro la sordità allo studio dell’americana Frequency Therapeutics, che a Wall Street cede oltre il 70%. Bene i titoli difensivi come i farmaceutici, per esempio Diasorin. Debolezza sulle banche e sui petroliferi con Saipem che perde terreno nonostante la maxi commessa in Qatar. A Piazza Affari è sempre focus su Atlantia, con la scadenza di fine mese su Aspi che si avvicina, mentre frena Cnh Industrial che è tra i titoli più penalizzati a Piazza Affari, sulle prospettive più caute per il settore delineate ieri dalla conference call di Traton, controllata di Volkswagen attiva in particolare nei veicoli commerciali.

Penalizzato il risparmio gestito

Con una maggiore avversione al rischio sui mercati internazionali, sono stati penalizzati i titoli del risparmio gestito, come Finecobank, Banca Mediolanum e Banca Generali. Azimut, dopo aver passato quasi tutta la seduta in terreno positivo, ha ceduto sul finale, chiudendo in calo. La società ha annunciato un investimento negli Usa al fianco della famiglia Bezos (Jeff Bezos è il fondatore di Amazon). Il particolare, il gruppo italiano ha siglato un accordo per acquisire una partecipazione di minoranza in HighPost Capital, società di private equity specializzata in investimenti nel settore consumer con sede a New York.


Petrolio -4% con nuovi lockdown

Il petrolio Wti al Nymex cede oltre il 4% a circa 59 dollari al barile, a causa dei timori sulla domanda provocati dalla conferma delle restrizioni in Germania per un altro mese, fino al 18 aprile, e dal rallentamento delle campagne di vaccinazione in Europa.
In generale, il greggio mostra un'ulteriore debolezza e le perdite, sia sul Wti che sul Brent, sono aumentate. Il Wti è sceso sotto i 60 dollari «ma lo scenario tecnico rimane debole per il greggio e una chiara rottura del minimo della scorsa settimana potrebbe portare ulteriori cali - sottolineano gli analisti di ActivTrades - la zona di supporto a 59 dollari sarà cruciale nel determinare le dimensioni del declino. Il crollo di questo livello potrebbe infatti innescare una nuova svendita e 57,20 dollari prima e poi 54 dollari diventerebbero i due obiettivi di medio termine».


Spread chiude in calo a 94 punti

Chiusura in calo per lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005422891) e il pari durata tedesco è indicato al termine degli scambi a 94 punti rispetto ai 96 punti base della vigilia. Scende anche il rendimento del BTp benchmark decennale, che segna un'ultima posizione allo 0,61% dallo 0,65% precedente.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti