America e Asia24

Borse, Tokyo in lieve declino (-0,2%); Morita nuovo capo di Nomura Securities

dal nostro corrispondente Stefano Carrer

(Ap)

2' di lettura

TOKYO - L'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in leggero calo dello 0,18% a 19.344,15 punti.

Il mercati azionario nipponico ha aperto in lieve ribasso e si e' poi mosso nei due sensi in una fascia di oscillazione ristretta, in mancanza di spunti particolari dopo la frenata di Wall Street. Pesanti in particolare alcuni titoli del settore dell'auto e dell'acciaio. Deboli anche alcuni finanziari, tra cui Nomura Holdings (-0,7%). L'indiscrezione di oggi e' che il nuovo direttore generale di Nomura Securities sara' - come anticipa il quotidiano Nikkei -Toshio Morita, un veterano del gruppo, mentre Koji Nagai resterà al vertice della Holding. Rimbalzano invece le azioni di Yamato Holdings dopo le anticipazioni sempre del Nikkei secondo cui la societa' di logistica si appresterebbe a varare un aumento generalizzato delle sue tariffe di consegna per la prima volta in 27 anni.
Da inizio anno la Borsa giapponese e' rimasta sostanzialmente nel range tra i 19mila-19.500 punti del Nikkei, con il tetto raggiunto settimana scorsa cui e' seguito un ripiegamento intorno all'1%. La Borsa nipponica ha beneficiato del rally di Wall Street, dei segnali di un miglioramento ciclico dell'economia globale e degli acquisti di ETF da parte della Banca del Giappone. Questa settimana gli investitori attendono soprattutto i dati del prossimo venerdi' sull'occupazione negli Stati Uniti: una attesa che rende per ora lo yen senza una precisa direzione, poco sotto la soglia di 114 nei confronti del dollaro.
Piu' in generale, la questione e', per molti analisti, se la Federal Reserve intenda o meno raffreddare un po' Wall Street con una accelerazione della manovra di rialzo dei tassi, la cui prossima tappa molti danno per acquisita gia' questo mese. L'ascesa dei tassi Usa e' considerata sostanzialmente positiva per la Borsa nipponica, in quanto in grado di frenare eventuali tendenze al rafforzamento dello yen e di spronare il comparto finanziario (specialmente quello assicurativo).
Risalgono intanto le riserve in valuta estera del Giappone: a febbraio si sono incrementate di 767 milioni di dollari rispetto al mese precedente, alla cifra di 1.232 miliardi di dollari.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti