ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata sui mercati

Borse chiudono in volata con gas sotto 100 euro. Wall Street chiude positiva, exploit di Nike

Piazza Affari chiude a +1,66%, anche i listini americani in forte risalita dopo i dati sulla fiducia dei consumatori Usa e i conti di Nike e Fedex. Petrolio sale: scorte Usa sotto le previsioni

di Chiara Di Cristofaro e Paolo Paronetto

Aggiornato alle 22:09

L'anno che verrà sui mercati finanziari

5' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Arriva il rimbalzo per le Borse europee che sotto stress per le mosse delle banche centrali erano scivolate ai minimi da oltre un mese. I dati tedeschi della mattinata (fiducia dei consumatori e occupazione) uniti alla caduta del prezzo del gas sotto 100 euro e all'effetto dei conti Nike sui retailer hanno impostato in positivo la seduta ma la vivacità di Wall Street (già ieri in recupero) favorita dal miglioramento della fiducia dei consumatori Usa ha consentito un finale ulteriormente brillante per i listini: Piazza Affari (FTSE MIB) ha guadagnato l'1,66%, Parigi (CAC 40) è stata la migliore chiudendo a +2%. Bene anche Francoforte (DAX 40), Amsterdam (AEX)e Londra (FT-SE 100).

Petrolio in rialzo con il netto calo delle scorte Usa, gas in ritirata in area 97 euro al megawattora ad Amsterdam. "I prezzi dell’energia si stanno ora moderando e i confronti anno su anno diventeranno più facili. La recessione sembra ancora lo scenario più probabile, ma la moderazione dei prezzi dell’energia potrebbe far sì che la recessione sia più breve e meno profonda di quanto sarebbe stata altrimenti" segnala Schroders nell'outlook 2023 per il mercato azionario.

Loading...

Wall Street in rialzo. Vola Nike

In netto rialzo gli indici di Wall Street, in scia ai guadagni della vigilia. In chiusura il Dow Jones sale dell’1,60%, il Nasdaq avanza dell’1,54%, mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dell’1,49%.

A dare slancio sono i risultati trimestrali di Nike e FedEx, usciti martedì 20 a Borsa chiusa: il titolo del colosso dell'abbigliamento sportivo guadagna il 15% dopo utile e ricavi superiori alle attese: i profitti netti per il trimestre al 30 novembre sono stati di 1,33 miliardi, ovvero 85 centesimi per azione, più dei 64 centesimi attesi dagli esperti, su ricavi di 13,32 miliardi, in rialzo del 17% rispetto a un anno prima, contro attese per 12,57 miliardi. Il titolo di FedEx sale di oltre il 5%, dopo utili sopra le attese, ma ricavi sotto il consensus. La società di consegne ha comunicato che riuscirà a tagliare un altro miliardo di dollari di spese nel 2023, per un totale di 3,7 miliardi di risparmio. Con la fine del 2022 ormai vicina, i tre maggiori indici vanno verso la peggior performance annuale dal 2008 e il primo calo dopo tre anni positivi. Alla chiusura di martedì, il Dow era in calo del 9,6% nell'anno e di circa il 5% nel mese; per lo S&P 500, cali rispettivamente del 19,82% e di oltre il 6%; per il Nasdaq, ribassi del 32,58% e di circa l'8%.

Usa, sale la fiducia dei consumatori

A dicembre, gli statunitensi si sono dimostrati più ottimisti sull'economia rispetto al mese precedente, andando oltre le attese degli esperti. L'indice sulla fiducia redatto mensilmente dal Conference Board, gruppo di ricerca privato, è salito dai 101,4 di novembre (rivisto dall'iniziale 100,2) a 108,3 punti, toccando i massimi dall'aprile 2022; gli analisti attendevano un dato a 101,2 punti. La componente che misura le aspettative per il futuro è salita da 76,7 a 82,4 punti; quella sulla situazione attuale è cresciuta da 138,3 a 147,2 punti. L'inflazione a un anno è attesa al 6,7%, in calo dal 7,1% atteso il mese precedente.

A Piazza Affari corrono Saipem ed Eni. Tonfo di Avio

A Milano in evidenza i petroliferi con l'accelerazione dei prezzi del greggio visto il netto calo delle scorte settimanali Usa: Eni(+3,55%), Saipem (+3,48%) e Tenaris (+2,3%) hanno guidato il Ftse Mib. Tra gli altri, rialzi ben superiori al 2% per Moncler, Diasorin e Inwit. Fuori dal Ftse Mib +2,3% per WeBuild grazie al contratto da 2,4 miliardi di euro per la metropolitana che collegherà il nuovo Western Sydney International Airport con la città australiana. Va ko Avio (-9,5%): è fallita la missione spaziale Arianespace Vv22 per portare in orbita due satelliti con il lanciatore Vega C.

Spread in calo 212 punti, scende anche rendimento BTp

Chiusura di seduta in ribasso per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato europei. Il differenziale di rendimento tra il BTp benchmark decennale italiano (Isin IT0005494239) e il pari scadenza tedesco ha terminato le contrattazioni a 212 punti base, cinque in meno rispetto ai 217 punti dell'ultimo riferimento della vigilia. Si restringe anche il rendimento del BTp decennale benchmark indicato al 4,42% dopo essere salito ieri al closing al 4,46% (dal 4,37% dell'ultimo riferimento di lunedi').

Petrolio, scorte Usa sotto le attese

La scorsa settimana, le scorte di petrolio negli Stati Uniti sono diminuite molto più delle attese. Registrato un ribasso di 5,895 milioni di barili a 418,234 milioni di unità, contro attese per un calo di 0,3 milioni. Secondo i dati diffusi dal dipartimento dell'Energia, gli stock di benzina sono aumentati di 2,53 milioni di barili a 226,113 milioni di barili, contro attese per un +1,3 milioni. Le scorte di distillati, che includono il combustibile da riscaldamento, hanno registrato un ribasso di 0,242 milioni di barili a 119,929 milioni di barili, contro stime per un dato stabile. L'utilizzo della capacità degli impianti è diminuita di 1,3 punti percentuali al 90,9%, contro previsioni per un dato al 92,4%. Il petrolio Wti ha allungato il passo dopo i dati e ora guadagna il 2,6% a 78,22 dollari.

Germania, fiducia consumatori sale, outlook Ifo positivo su inizio 2023

Migliora l'indicatore del clima dei consumatori GfK in Germania per la terza volta consecutiva. Come previsto, l'indicatore raccolto da GfK per gennaio e' salito a -37,8 punti dai -40,1 di gennaio. Gli economisti intervistati avevano previsto una lettura di -38. Secondo GfK, il terzo aumento consecutivo e' dovuto a uno sviluppo inaspettatamente favorevole dei prezzi dell'energia e ai pacchetti di aiuti del governo federale per contenere i costi energetici. Secondo l'istituto Ifo, che ha pubblicato il proprio outlook sull'inizio del nuovo anno, anche le prospettive occupazionali per il primo trimestre del 2023 sono positive e le aziende hanno intenzione di assumere nuovo personale nonostante la difficile situazione economica.

Le banche centrali

L’ultima settimana è stata piena di emozioni per i mercati: ben 9 banche centrali hanno infatti alzato i tassi d’interesse in giro per il mondo. Tra queste la Federal Reserve Usa (+50 punti base), la Bce (+50), la Banca norvegese (+25), quella svizzera (+50) e quella inglese (+50). Non solo: sia la Fed sia (soprattutto) la Bce hanno indicato ulteriori rialzi dei tassi nel 2023. Più di quanto il mercato non si aspettasse. In questo contesto, restava un’unica banca centrale nel mondo ancora ultra-espansiva: la Bank of Japan. Ma martedì ha sorpreso tutti allargando la banda di oscillazione dei rendimenti dei titoli di Stato decennali. Il limite massimo è passato da 0,25% a 0,50%. Per questo la sua mossa ha spaventato i mercati.

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave del giorno? Appuntamento quotidiano con la redazione Finanza e Risparmio che cura il podcast quotidiano “Market mover”. Ascolta il podcast
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti