Cartech

Bosch porta la digitalizzazione nell'aftermarket automotive

di Danilo Loda


default onloading pic

1' di lettura

Ad Autopromotec 2019, Bosch ha presentato le sue nuove soluzioni pensate per le officine che sono al passo con i tempi rispetto ai nuovi veicoli che sono sulle strade. La base per la riparazione delle auto è il software Bosch Connect Repair, che permette una diagnostica veloce e univoca. Questo consente di avere una sola identificazione del veicolo, che poi viene trasmessa via wireless a tutti i dispositivi collegati. In questo modo vanno a risparmiare fino a 10 minuti di intervento per ogni veicolo, e inoltre rapporti di lavoro, commenti e anche immagini vengono salvati su una scheda di lavoro digitale che può essere recuperata velocemente quando serve.
Sempre a livello di software Bosch lancia la versione 2.0 dei suo programma di riparazione e diagnostica ESItronic. La grande novità riguarda la banca dati consultabile dove Bosch ha archiviato oltre 750 mila casi di utilizzo reali raccolti nelle varie officine che utilizzano il software. Appena ESItronic rileva un errore dal sistema di diagnosi, propone una soluzione di riparazione pensata dagli esperti Bosch, ma che è già stata valutata come efficace dagli altri meccanici che l'hanno sperimentata.
ESItronic può essere utilizzato in abbinamento al nuovo tester diagnostico KTS 250. Il nuovo modello è pensato per le piccole officine o come dispositivo mobile aggiuntivo per quelle più strutturate. Basato sul sistema operativo Android, KT2 50 può essere utilizzato per la diagnostica di tutti i veicoli prodotti da ben 150 case automobilistiche.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...