«la decisione spetta al presidente»

Brasile, si apre una nuova strada per l’estradizione di Cesare Battisti

di Roberto Da Rin


default onloading pic
(Ansa)

2' di lettura

L'estradizione di Cesare Battisti diviene più probabile. La Procura Generale del Brasile ha aperto la strada al rientro di Battisti, l'ex terrorista dei Proletari Armati per il Comunismo (Pac): in un parere inviato al Supremo Tribunale Federale (Stf) ha stabilito che «la decisione è esclusivamente del presidente della Repubblica», Michel Temer. La Procuratrice Raquel Dodge, che firma il documento, ha quindi respinto la tesi difensiva di Battisti, secondo cui il decreto con il quale l'ex presidente Lula Da Silva impedì l'estradizione dell'ex terrorista non poteva essere modificato dall'attuale presidente.

La parola spetta ora al giudice del Supremo tribunale federale, la Corte costituzionale brasiliana, presieduto da Luiz Fux, che però non ha ancora fissato la data per l'esame della richiesta di estradizione di Battisti in Italia.
Nel suo parere inviato al Supremo tribunale federale, la procuratrice Dodge sostiene che la decisione sull'estradizione di Battisti «è politica e a discrezione del presidente della Repubblica». E Temer, nei mesi scorsi, aveva fatto intendere di essere a favore dell'estradizione.

Il Supremo tribunale federale aveva già deciso per l'estradizione dell'ex terrorista rosso nel 2010 ma l'allora presidente Lula, come ultimo atto del suo secondo mandato presidenziale, negò l'estradizione in Italia di Battisti. Nel settembre scorso, il governo italiano ha chiesto al Brasile di rivedere la decisione di Lula. Un mese dopo, Battisti è stato arrestato dalla polizia brasiliana mentre tentava di varcare la frontiera con la Bolivia con 6 mila dollari e 1.300 euro in contanti non dichiarati.

Tre giorni dopo l'arresto, Battisti venne rilasciato, con l'obbligo di dimora. In quella occasione, il ministro della Giustizia Torquato Jardim affermò che l'ex terrorista ebbe violato «la fiducia concessagli dal Brasile».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...