Le trattative

Brexit: nuove proposte Ue su Irlanda del Nord, ma Londra resta fredda

Bruxelles si dichiara pronta ad avviare intense discussioni con il governo del Regno Unito

Gran Bretagna: ingorgo di container al porto di Felixstowe

1' di lettura

Come atteso, la Commissione europea ha proposto alcuni nuovi accordi per rispondere alle difficoltà che le popolazioni dell’Irlanda del Nord stanno vivendo a causa della Brexit, facilitando ulteriormente la circolazione delle merci dalla Gran Bretagna all’Irlanda del Nord. E si dichiara pronta ad avviare intense discussioni con il governo del Regno Unito “al fine di raggiungere quanto prima una soluzione permanente concordata congiuntamente”.

Per Londra proposte insufficienti

Purtroppo il governo britannico, per bocca del ministro per la Brexit David Frost, ha praticamente anticipato che le proposte di Bruxelles sarebbero state insufficienti. Non è chiaro se Londra intende sul serio “rompere” sull'applicazione dell'accordo Ue-Regno Unito oppure no.

Loading...

L'obiettivo politico di Londra è evitare l'intervento della Corte di giustizia Ue nella soluzione delle controversie. Un ruolo che per la Ue, invece, è insopprimibile.

Le soluzioni per l’Irlanda del Nord

Le proposte Ue rese note oggi riguardano la sicurezza ininterrotta dell’approvvigionamento di medicinali dalla Gran Bretagna all’Irlanda del Nord a lungo termine; una soluzione su misura per l’Irlanda del Nord in materia di salute alimentare, vegetale e animale che porta a una riduzione di circa l’80% dei controlli doganali; un maggiore impegno con le parti interessate e le autorità dell’Irlanda del Nord; formalità doganali flessibili per facilitare la circolazione delle merci dalla Gran Bretagna all’Irlanda del Nord con una riduzione del 50% delle pratiche burocratiche

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti