borsa

Brilla Landi Renzo, la controllata Safe si fonde con l'americana Cec

di Paolo Paronetto

1' di lettura

Landi Renzo in gran spolvero a Piazza Affari dopo l'annuncio dell'accordo strategico per l'aggregazione tra la controllata Safe e Clean Energy Compression (Cec). Nel dettaglio, la società ha annunciato la firma dell'intera per un progetto industriale di aggregazione di Safe, attiva nella produzione e installazione di compressori per il trattamento del gas destinati a molteplici applicazioni, con Cec, controllata dall'americana Clean Energy Fuels e specializzata in sistemi di rifornimento di gas naturale compresso tra cui compressori, distributori, sistemi di controllo del gas e di stoccaggio per mezzi di trasporto di vario genere.

L'accordo prevede la costituzione di una newco in cui verranno conferiti il 100% di Safe e il 100% di Clean Energy Compression, che darà il via alla nascita del secondo gruppo del settore a livello globale, con un focus sui compressori per stazioni di metano per autotrazione e sul gas naturale a livello globale, con una market share in Europa e negli Stati Uniti superiore al 15 per cento. Con sede operativa a San Giovanni in Persiceto, in provincia di Bologna, la newco sarà detenuta in maggioranza da Landi Renzo, con una quota pari al 51%, e il restante 49% farà capo a Clean Energy Fuels. Il fatturato previsto per fine 2018 è pari a circa 58 milioni di euro, con una crescita media annua stimata al 2022 pari a +17%, con un target di ricavi a 107 milioni.

Loading...

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti