il riassetto del gruppo bolognese

Brilla Unipol, possibile accelerata per dossier Unipol Banca-Bper

di Cheo Condina e Andrea Fontana


default onloading pic
(FOTOGRAMMA)

1' di lettura

Unipol è stata tra i migliori titoli di giornata in Borsa grazie alle indiscrezioni riguardo un'accelerazione del dossier Unipol Banca-Bper, che potrebbero arrivare a un accordo per un'aggregazione nel primo semestre 2019. Viceversa, in una seduta comunque poco brillante per le popolari, Banca Pop Er è scivolata di circa un punto percentuale. L'istituto guidato da Alessandro Vandelli avrebbe selezionato Citigroup come advisor per lavorare sull'operazione, che andrebbe comunque contestualizzata nell'ambito del nuovo piano industriale della banca (di cui il gruppo Unipol è azionista al 15%) previsto entro febbraio.

Broker positivi su riassetto Unipol con focus su assicurazioni
Secondo Equita, «la cessione di Unipol Banca a Bper sarebbe positiva perché permetterebbe a Unipol di concentrarsi sul business assicurativo disimpegnandosi dalla gestione diretta di Unipol Banca». Allo stesso tempo, Unipol «rimarrebbe azionista di riferimento di Bper con cui potrebbero essere studiate nuove forme di collaborazione sul fronte bancassurance», aggiunge il broker. Secondo gli analisti di Mediobanca Securities la combinazione Unipol Banca-Bper sarebbe positiva, in primo luogo, perché innescherebbe il riassetto del gruppo bolognese portando al collasso della catena di controllo tra Unipolsai e Unipol e, in secondo luogo, perché questo potrebbe ridurre lo sconto sul Net asset value a cui trattano i titoli Unipol e che si aggira sul 30% circa.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti