obbligazioni

BTp Futura chiude con oltre 6 miliardi di raccolta. Importo medio 30mila euro

Da una analisi preliminare emerge che l'importo medio sottoscritto dai piccoli risparmiatori italiani è di poco superiore ai 30mila euro

default onloading pic

Da una analisi preliminare emerge che l'importo medio sottoscritto dai piccoli risparmiatori italiani è di poco superiore ai 30mila euro


1' di lettura

La prima emissione del BTp Futura, il titolo a scadenza decennale e tassi cedolari crescenti rivolto esclusivamente ai piccoli risparmiatori, è andato in archivio con una raccolta totale pari a poco più di 6 miliardi di euro. Tenendo conto dei 349 milioni sottoscritti oggi, ultimo giorno di collocamento, l'importo complessivo raccolto con questa prima emissione si è attestato a 6,13 miliardi di euro. Guardando invece ai contratti oggi quelli sottoscritti sono stati poco più di 10mila, 10.490 per la precisione, e il totale dei 5 giorni di collocamento sale cosi' a 174.318.

Da una analisi preliminare emerge che l'importo medio sottoscritto dai piccoli risparmiatori italiani è di poco superiore ai 30mila euro. Guardando all'ultima emissione del BTp Italia, conclusa a maggio, circa 60% del totale emessi nella prima fase riservata al retail aveva un taglio di circa 36mila euro.

Il BTp Futura è un'obbligazione con cedole crescenti: nei primi 4 anni gli investitori riceveranno una cedola dell'1,15%. Dal quinto al settimo la cedola passa all'1,3% per poi salire di altri 15 punti base, ovvero all'1,45%, nell'ultimo triennio di vita dello strumento.

È previsto un premio finale dall'1% al 3% (rivolto solo ai primi sottoscrittori), che sarà calcolato in funzione della media del tasso di crescita del Pil nominale in Italia registrato durante la vita del prodotto.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti