manovra e mercati

BTp, la politica fa paura. In 24 ore balzo di 60 punti dei tassi biennali

di Vito Lops

2' di lettura

Ore 10:09. Il BTp a 2 anni balza all’1,371 per cento. Ieri mattina quello stesso titolo alle ore 8 offriva un rendimento dello 0,78%. In 24 ore i rendimenti sono balzati di 60 punti base. Si potrebbe anche dire che il tasso dei biennali italiani è quasi raddoppiato nell’arco di un giorno. Dopo il picco - si tratta del più grande balzo intraday dallo scorso maggio quando il titolo è arrivato a superare la soglia del 3% - il rendimento si è ridimensionato ma viaggia comunque sopra la soglia dell’1 per cento.

Ad innervosire gli investitori sono state le ultime dichiarazioni del vicepremier Matteo Salvini. «La legge di bilancio non includerà immediatamente tutto il nostro programma ma i primi passi verso la flat tax e lo smantellamento della riforma delle pensioni saranno presenti».

Loading...
TENSIONE SUL BTP A 2 ANNI

Balzo dei rendimenti intraday (Fonte: Bloomberg)

TENSIONE SUL BTP A 2 ANNI

Il governo quindi sta mandando chiari segnali che, nonostante l’alto debito pubblico, non si fermerà nell’attuazione del programma. E dato che il “contratto di governo” cozza con il Fiscal compact e le regole dell’Eurozona per gli investitori questo rappresenta di per sé un fattore di tensione. Di conseguenza sono pronti a scaricare le posizioni sui titoli di Stato italiani. Senza contare che tra poco più di un mese Moody’s potrebbe declassare il rating dell’Italia dopo averlo messo sotto osservazione a fine maggio. L’effetto è più evidente sulla parte breve della curva ma interessa anche la parte lunga. Questa mattina il decennale è tornato a superare la soglia del 3% con lo spread sul Bund tedesco che si è impennata fino a 270 punti.

«La sensazione - segnala un trader - è che sarà un autunno caldo sul mercato dei bond. L’Italia è uno dei motivi di tensione, da aggiungere al tema dazi e ai nuovi equilibri che il mercato potrà trovare dopo che la Bank of Japan ha deciso di alzare la soglia di tolleranza sulla curva dei rendimenti». Tre fattori che potrebbero prepararci ad un autunno molto complicato per il comparto obbligazionario.

twitter.com/vitolops

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti