ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInvestimenti

Buccellati raddoppia gli atelier L’ad: «Siamo in grande crescita»

In due anni 18 negozi

di Silvia Pieraccini

Anello e orecchini Macri Color in oro, diamanti e spessartina

2' di lettura

La stagione post-Covid sorride a Buccellati, il marchio milanese di alta gioielleria (nel 2019 acquisito dal gruppo Richemont) che unisce storia e fascino e che ha fatto della bellezza “senza tempo” la propria cifra stilistica. «Stiamo crescendo in maniera esponenziale in tutti i mercati», spiega l’ad Gianluca Brozzetti, che si appresta a chiudere il 2022 con un fatturato raddoppiato rispetto al 2021 (anche se l’importo non viene comunicato perché il gruppo non segmenta i ricavi per brand) dopo aver fatto lo stesso l’anno precedente. «Ancor più significativo è il fatto che il raddoppio degli ultimi due anni arriva dopo che nel 2020, l’anno del Covid, avevamo perso solo il 10% dei ricavi», aggiunge Brozzetti, spiegando che l’Asia sta andando «molto forte».

Buccellati (380 dipendenti nel mondo) sta investendo nel retail e ha aperto 18 negozi nel mondo negli ultimi 24 mesi, tutti a gestione diretta (sono stati riacquistati anche i punti vendita in Giappone e a Dubai), arrivando così a 55 boutique monobrand (più la distribuzione in 200 multibrand). Del resto i clienti – anche quelli che comprano in Italia – sono per la quasi totalità stranieri. Questa impennata delle vendite ha portato con sé la necessità di aumentare la produzione. Da qui – spiega l’ad – il raddoppio del laboratorio di Valbrona, sul lago di Como, e l’ampliamento (in corso) del laboratorio di Milano, in via Brisa, dov’è il quartier generale, che porterà al raddoppio degli artigiani formati dalla Scuola orafa ambrosiana. Sono già stati lanciati due corsi di incisione. «Stiamo aggiungendo 600 mq – spiega Brozzetti – e apriremo il nuovo laboratorio a gennaio. Vogliamo formare giovani artigiani specializzati nell’incisione perché la nostra crescita ha bisogno di prodotti made in Italy e perché siamo interessati a creare un circolo virtuoso: i nostri maestri orafi più esperti insegneranno ai giovani. Abbiamo 100 anni di tradizione artigianale alle spalle, con una continuità nello stile da tre generazioni, oggi portata avanti dal direttore creativo Andrea Buccellati».

Loading...

Tra le novità di prodotto c’è l’estensione della collezione Macri, concepita da Gianmaria Buccellati, padre di Andrea, più di 40 anni fa e ispirata dalla femminilità della figlia Maria Cristina, che ora si arricchisce di Macri Color, con pietre sgargianti su orecchini a bottone o pendenti, anelli, bracciali cuff, presentata di recente con un evento al Whitney Museum of American Art di New York.

Oltre ai gioielli, Buccellati resta forte anche nell’argenteria: va in questo senso la mostra “Galateo. A journey into conviviality” , volta a riscoprire la centralità della tavola con l’interpretazione di quattro designer (Dimorestudio, Ashley Hicks, Chahan Minassian e Patricia Urquiola) che l’hanno immaginata abbinando i pezzi unici in argento Buccellati delle collezioni Caviar, Doge, Marina e Rouche e Tahiti. La mostra, presentata all’ultimo Salone del Mobile di Milano, è stata riproposta alla Miami Art Basel il 29 novembre, con un evento che ha celebrato anche la nuova collezione di porcellana “Double rouche-Florence Furnace”, nata dalla collaborazione tra Buccellati e Ginori 1735 (marchio del gruppo Kering), che replica i motivi decorativi della storica linea in argento di Buccellati Double Rouche.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti