ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl portafoglio di Berkshire Hathaway

Buffett crede in Wall Street: ecco dove ha investito 51 miliardi nel primo trimestre

Le operazioni di Buffett vanno dal settore assicurativo a quello del gaming, fino a una robusta crescita dell’esposizione sull’industria petrolifera

di Alberto Magnani

“Finita l’era dei guadagni facili sul mercato americano”

3' di lettura

Negli ultimi due anni, Warren Buffett sembrava aver perso appetito per il mercato azionario. Il primo trimestre del 2022 ribalta, drasticamente, la tendenza. La Berkshire Hathaway, la conglomerata dell’Oracolo di Omaha, è tornata sulla scena con l’acquisto di azioni per oltre 51 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2022.

Le operazioni vanno dal settore assicurativo a quello del gaming, fino a una robusta crescita dell’esposizione sull’industria petrolifera. Buffett, parlando a Omaha per il meeting annuale degli azionisti, ha descritto i mercati come una «sala giochi» e ribadito la sua ostilità agli investimenti più speculativi («Sono osceni»). Al tempo stesso, ha detto, la volatilità sui listini gli ha permesso di scovare business sottovalutati e rimettersi in moto con operazioni di grossa taglia, attingendo a una cassa che sfiorava i 150 miliardi di dollari a fine 2021.

Loading...

Da HP a Chevron, il boom di acquisizioni dell’«Oracolo»

La lista delle operazioni concluse nel primo trimestre include un deal da 11,6 miliardi di dollari per accaparrarsi il gruppo assicurativo Alleghany e pesanti operazioni di acquisto su azioni del gruppo petrolifero Occidental Petroleum (oggi Berkshire detiene il 14% della società, per un valore di oltre 7 miliardi di dollari) e il colosso dei computer HP: Buffett, un tempo ostile al settore tecnologico, ha aumentato la quota nel gruppo all’11%, per un valore pari a 4,4 miliardi al primo maggio 2022.

Sempre energia e tech fanno da sfondo ad altre due maxi-operazioni nei primi mesi dell’anno. Sul primo fronte, Berkshire ha accresciuto massicciamente la sua quota azionaria nel colosso petrolifero Chevron, passando da una quota pari a 4,5 miliardi di dollari a fine 2021 a 25,9 miliardi di dollari a fine marzo 2021. Oggi il valore è lievitato a oltre 27 miliardi di dollari, per una quota che incide sul 7,7% del portafoglio del gruppo e fa rientrare Chevron fra le prime quattro partecipazioni della holding insieme ad Apple (143 miliardi, pari al 40,5% del portafoglio del gruppo), Bank of America (36,8 miliardi, il 10,4%) e American Express (26,4 miliardi, il 7,5%) . Sul secondo, quello del tech, Buffett ha messo le mani su milioni di azioni di Activision Blizzard, azienda di videogame nel mirino di Microsoft. L’interesse di Berkshire per Activision è iniziato prima che il colosso di Redmond avviasse la sua acquisizione. Ora Buffett ne controlla una quota del 9,5%, per un valore di oltre 5 miliardi che lo rende primo azionista della società.

Berkshire Hathaway ha chiuso il 2021 con profitti in ascesa e una cassa record di 147,6 miliardi di dollari, oggi scesa a “solo” 106,2 miliardi di dollari dopo la febbre di acquisizioni dei primi mesi dell’anno. I buoni risultati del gruppo e la solidità delle sue riserve cash si erano misurati, fino a qualche mese fa, con il vuoto di operazioni e annunci di peso sul versante delle acquisizioni. A quanto scrive il Wall Street Journal, gli entusiasmi di Buffett si sarebbero risvegliati con la lettura di due report che lo hanno indotto a investire prima su Alleghany e poi su Occidental Petroleum. Nel caso dell’azienda petrolifera, Buffett si è convinto all’acquisto di milioni di azioni dopo aver appreso dalla nota di un analista che il titolo del gruppo veleggiava su valori più bassi rispetto ai suoi picchi nel 2011.

Riproduzione riservata ©

  • Alberto MagnaniRedattore

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: inglese, tedesco

    Argomenti: Lavoro, Unione europea, Africa

    Premi: Premio "Alimentiamo il nostro futuro, nutriamo il mondo. Verso Expo 2015" di Agrofarma Federchimica e Fondazione Veronesi; Premio giornalistico State Street, categoria "Innovation"

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti