GRUPPO VOLKSWAGEN

Bugatti, forse arriva un mega suv come secondo modello

di Corrado Canali

2' di lettura


Non c'è nulla ancora di deciso, ma Il nuovo ceo della Bugatti Stephan Winkelmann lavora per una seconda linea di modelli da affiancare alla Chiron, con la possibilità, però, che sia più un suv e non una berlina a quattro porte come previsto inizialmente.
Winkelmann che è stato ceo in passato prima di Lamborghini e poi di Audi Sport ha assunto la carica di amministratore delegato di Bugatti a gennaio di quest'anno e ha subito dato una vera e propria accelerata al progetto della serie speciale Divo, solo 40 esemplari al prezzo di 5 milioni di euro l'uno, poi presentata a Pebble Beach trasformando quella che era inizialmente un'ipotesi soltanto sulla carta in una realtà produttiva in appena otto mesi.
Proprio a Pebble Beach lo stesso Winkelman aveva, fra l'altro, confermato che Bugatti è “pronta a produrre un secondo modello”.
Aggiungendo che se le intenzioni di Bugatti erano di fare qualcosa di diverso da una supercar come la Chiron, l'investimento sarebbe andato su un modello altrettanto redditivo.

Bugatti Divo

Prima dell'arrivo del nuovo ceo, alla Bugatti avevano intensamente lavorato all'idea di una berlina a quattro porte a cui era stato attribuito il nome di Galibier.
Il timore, però, di Winkelmann è che un simile “bodystyle” potrebbe incappare nel declino delle vendite della berline a tre volumi a favore dei sempre più desiderabili “sport utility vehicles”.
Winkelmann, fra altro, era in carica alla Lamborghini quando è stato deciso di avviare il progetto del suv Urus poi andato in produzione. Anche la Ferrari sembra ormai decisa a fare il grande “passo” con la Purosangue, mentre altri due marchi del lusso come Rolls-Royce e Bentley hanno già in gamma dei loro modelli a “guida alta”.

Loading...

Bugatti Galibier

Da segnalare che gli investimenti per un secondo modello Bugatti non sono al momento fra le priorità del grande Gruppo Volkswagen che come noto lavora in particolare sull'elettrificazione della gamma e sulla guida autonoma. Tuttavia non è escluso che la scelta di investire in un suv potrebbe fare cambiare idea ai piani alti del brand di Wolfsburg visto che il gradimento dei modelli a “guida alta” premium è sempre più alta come ha dimostrato il successo della Urus by Lamborghini.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti