Sport

Bundesliga: Lipsia, rimonta e secondo posto

a cura di Datasport

2' di lettura

Nell'undicesima giornata di Bundesliga, il Lipsia batte 2-1 l'Hannover. Alla Red Bull Arena, a passare in vantaggio sono gli ospiti con Jonathas, ma Poulsen e Werner ribaltano tutto, permettendo agli uomini di Hassenhuttl di salire a quota 22 e superare il Dortmund, agganciato dallo Schalke grazie all'1-0 sul Friburgo firmato da Caligiuri. Doppio 1-1, invece, in Augusta-Leverkusen e Monchengladbach-Magonza, mentre Amburgo-Stoccarda finisce 3-1.   Succede tutto nella ripresa alla Red Bull Arena: contropiede perfetto dell'Hannover, con Bebou che serve Jonathas in area. L'ex Pescara deve solo controllare e beffare Gulacsi, portando in vantaggio i suoi al 56'. Dopo 15 minuti, però, arriva il pareggio del Lipsia: Werner, lanciato in profondità, entra in area dalla destra e serve Poulsen che, solo in area, non può non firmare il pareggio a porta vuota. E' lo stesso attaccante di Hasenhuttl, poi, a siglare il sorpasso al minuto 85: sugli sviluppi di un corner, Forsberg rimette in mezzo una sfera su cui si fionda proprio il classe '96, che deposita in rete regalando il successo ai suoi. Una vittoria fondamentale che, in attesa del match tra Dortmund e Bayern, proietta il Lipsia al secondo posto a quota 23, a -1 dai bavaresi e a +2 sui gialloneri.   A quota 20, insieme agli uomini di Bosz, ora c'è anche lo Schalke. Dopo un primo tempo mantenuto sullo 0-0 solo dalle traverse, che negano una volta il gol agli ospiti e due volte al Friburgo, ci pensa Caligiuri, con un destro dal limite deviato, a mettere fuori causa Schwolow e regalare l'1-0 e tre punti fondamentali al club di Gelsenkirchen. Finisce 1-1, invece, tra Augusta e Leverkusen: succede tutto in 3 minuti, con il vantaggio delle aspirine firmato da Volland ed immediatamente pareggiato da Danso, con le due squadre ancora appaiate a quota 16. Con lo stesso risultato, il Monchengladbach si fa fermare dal Magonza. Ospiti avanti al 19' con il colpo di testa da corner di Diallo, ma il Borussia pareggia con Vestergaard, salendo a 18 punti. Successo fondamentale, invece, per l'Amburgo: lo Stoccarda, in 10 dal 12' per il doppio giallo a Burnic, resiste sull'1-1 fino al 65', quando Kostic e il classe 2000 Arp firmano una vittoria preziosissima per i padroni di casa, che si staccano dalla zona retrocessione salendo a quota 10 insieme al Wolfsburg, a +2 sul terzultimo posto.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti