le sfilate di londra

Burberry fa sfilare i ricordi, Victoria Beckham punta su una “ribellione gentile”

Il racconto delle sfilate della London Fashion Week, dove la parola chiave è stata per tutti “sostenibilità”

di Nicol Degli Innocenti

default onloading pic
La sfilata Burberry AI 20-21 a Londra

Il racconto delle sfilate della London Fashion Week, dove la parola chiave è stata per tutti “sostenibilità”


3' di lettura

LONDRA- Burberry vola alto, chiudendo in bellezza London Fashion Week con una collezione autunno/inverno 2020/21 all’insegna dei ricordi. “Memories” è il titolo scelto da Riccardo Tisci per rendere omaggio alla storia del brand inglese, ma anche al suo passato di studente e designer alle prime armi a Londra.

Ignorando il Coronavirus che minaccia il mercato cinese e la tempesta Dennis che devasta l’Inghilterra, Burberry ha optato per la grandeur, con una sfilata nella vasta sala di Olympia scandita dalla musica dal vivo di Katia e Marielle Labeque sedute a due pianoforti a coda.

Riccardo Tisci al termine della sfilata Burberry (Photo by Ben STANSALL / AFP)

«Tornare a vivere a Londra mi ha dato un senso di nostalgia - ha detto Tisci -. È il luogo dove ho imparato a essere me stesso e la città dove ho trovato la sicurezza di essere l’uomo che sono oggi, dove ho imparato il mestiere e ho trovato ispirazione ovunque. Il ricordo di questo periodo speciale ha influenzato questa collezione, un lato del mio percorso personale che ho voluto fondere con i codici e il linguaggio di Burberry».

Burberry, il potere innovativo dei ricordi

Burberry, il potere innovativo dei ricordi

Photogallery19 foto

Visualizza

I colori della collezione sono classici e pacati, dominati dal beige Burberry, con un tocco di chartreuse per le donne e di rosso per gli uomini. Il check Burberry viene rivisitato in colori e variazioni nuove, così come gli intramontabili trench, addolciti da morbide cinture oversize e impreziositi da dettagli di pelliccia rigorosamente faux (Burberry ha scelto il fur free nel settembre 2018). Il check viene proposto anche negli abiti da sera, arricchiti da dettagli metallici e da frange di cristalli.

Kendall Jenner alla sfilata Burberry (REUTERS/Henry Nicholls)

Ha fatto il suo debutto a Londra anche la collezione di borse Olympia, in tre dimensioni, e The Robin, piccola borsa strutturata in pelle nera, ultima nata della serie con il monogramma TB sul fermaglio in omaggio a Thomas Burberry, fondatore del marchio.

Quest’ultima edizione di London Fashion Week, 60 sfilate in cinque giorni, ha puntato tutto sull’utilizzo di materiali ecologici e sulla necessità di minimizzare l'impatto sull'ambiente e di evitare gli sprechi. Da Mulberry, che ha invitato gli ospiti a “riciclare” le loro vecchie borse, al mega-swap di abiti di seconda mano organizzato nella sede principale, i riflettori sono stati puntati sulla sostenibilità.

Tommy Hilfiger, innovazione e inclusività d’autore

Tommy Hilfiger, innovazione e inclusività d’autore

Photogallery25 foto

Visualizza

In linea anche l’ospite d'onore, l’americano Tommy Hilfiger, che ha presentato l’ultima collezione creata con Lewis Hamilton mandando in passerella Naomi Campbell a Tate Modern. Gli abiti streetwear e gli accessori, tutti in vendita immediatamente dopo la sfilata, sono realizzati per oltre il 75% con materiali ecologici.

Maison Margiela ha presentato la sua collaborazione con The North Face, una serie di capi sovrapponibili in materiali high tech creati per gestire le peggiori condizioni climatiche, in colori accesi dal viola al giallo sole e dall'arancio al cobalto. L’isolamento termico di tutti i capi è stato realizzato con materiali riciclati.

Roland Mouret ha puntato sulla critica ai politici, inserendo lo slogan “your lies are not my dreams” (“le tue bugie non sono i miei sogni”) sui foulard al collo di ogni modella, un riferimento alla recente Brexit e a Margaret Thatcher degli anni Ottanta, periodo che ha ispirato la nuova collezione ricca di fiocchi, chiffon e colori pastello. Anche Mouret non ha dimenticato l'ambiente: il 54% dei materiali usati è sostenibile e la maison punta a essere carbon neutral entro la fine dell'anno.

Victoria Beckham, il lusso dell’indossabilità

Victoria Beckham, il lusso dell’indossabilità

Photogallery25 foto

Visualizza

Victoria Beckham, applaudita dal marito David e dai figli seduti accanto a Anna Wintour, ha puntato sull’eleganza senza tempo nella spettacolare cornice della Banqueting House, con gli affreschi di Rubens sul soffitto riflessi sul pavimento a specchio.

La designer inglese non ha deviato dal consueto rigore minimalista, ma ha annunciato quella che ha definito una “gentle rebellion”, proponendo nuove silhouette. La “regina” delle gonne midi a sorpresa ha mandato in passerella gonne corte al ginocchio.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti