cuneo fiscale

Buste paga più pesanti in tre opzioni

di Marco Mobili e Salvatore Padula


default onloading pic

2' di lettura

Ridurre l’Irpef sui redditi medio-bassi. Ampliare gli “80 euro”, allargando la platea dei beneficiari e aumentando l’importo del bonus. Limare il cuneo fiscale-contributivo, riducendo la distanza tra la retribuzione complessiva di un lavoratore e il netto che si ritrova in busta paga. Tre strade possibili per un unico obiettivo: alleggerire il prelievo sui dipendenti con redditi medio bassi. Molto dipenderà, certo, dalle risorse che si vorranno/potranno mettere in campo (e anche da dove queste risorse arriveranno). La scelta più semplice sembra il potenziamento degli “80 euro”: pur con i limiti e i difetti di un bonus anomalo – si pensi ai contribuenti incapienti oppure ai pensionati che ne sono esclusi – il sistema pare poter essere facilmente implementato. Per contro, però, la strada più razionale dovrebbe essere quella di agire direttamente sull’Irpef, che necessita di profonda manutenzione, sia per ricondurla ai principi della progressività sia in chiave di semplificazione (deduzioni, detrazioni, oneri ecc ecc). In questo caso, il vantaggio sarebbe quello di avviare, anche per fasi successive, una vera riforma di un’imposta che - tra regimi sostitutivi e flat tax per gli autonomi – è diventata sempre più l’imposta sul lavoro dipendente e sulle pensioni. Il limite è che manovrando le aliquote più basse si determinano effetti anche sui redditi più elevati (e anche su chi dipendente/pensionato non è). Più complesso un intervento sul cuneo, se non altro perché nel programma si dice che il beneficio deve andare interamente al lavoratore: i contributi a carico del dipendente sono quelli per la pensione (tranne qualche eccezione), ma fiscalizzare questa quota non sembra una strada percorribile, anche perché finirebbe per trasmettere l’idea sbagliata che alla nostra pensione penserà lo Stato.

Leggi “LE 5 SFIDE DEL NUOVO FISCO”
1. Iva: sulle aliquote una manovra “selettiva”
2. Tax expenditures: tagli mirati per alleggerire la stessa Irpef
3. Cuneo fiscale: buste paga più pesanti in tre opzioni
4. Lotta all'evasione: controlli mirati (non il carcere) contro l'illegalità
5. Imprese: norme certe per rilanciare gli investimenti

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...