CES 2019

Byton M-Byte, il suv elettrico con mega display e intelligenza artificiale

di Mario Cianflone


2' di lettura

Al CES di Las Vegas dello scorso anno, l'azienda cinese Byton aveva mostrato M-Byte, un suv elettrico a guida autonoma di livello 4 (tutta da dimostrare ovviamente). Quest'anno, sempre al CES 2019, l'azienda punta i riflettori sul cuore del nuovo suv, ovvero lo Shared Experience Display (SED), che con i suoi 48 pollici si può fregiare di essere il più grande display in-car al mondo per un'automobile di produzione. Su questo schermo è possibile avere informazioni sul veicolo e sulla guida e offre vari contenuti fruibili in modo intuitivo.

La posizione del display è stata attentamente sviluppata e testata per non influire sulla visuale del guidatore, mentre la luminosità si regola automaticamente in base ai cambiamenti dell'illuminazione dell'ambiente circostante per evitare inutili distrazioni. Inoltre, il SED soddisferà gli standard di sicurezza automobilistici e gli standard di crash in tutti i mercati dove verrà proposto M-Byte.

Il Tablet Driver da 7 pollici, posizionato al centro del volante proprio sopra l'airbag del guidatore, è pensato per essere l'interfaccia principale a disposizione del conducente per configurare il veicolo e interagire con il SED. Il SED è allo stesso modo gestibile dal passeggero anteriore grazie alla presenza di un touch pad da 8 pollici posizionato tra il guidatore e sedile anteriore. I passeggeri nella parte posteriore potranno avere accesso a schermi di intrattenimento indipendenti che condividono anche contenuti con il SED.

Per interagire con il veicolo Byton ha fornito M-Byte di molteplici modalità, tra cui touch control, controllo vocale, pulsanti fisici e controllo dei gesti.

La versione di lancio del Byton M-Byte, composta da 100 esemplari, è prevista per metà 2019, con la produzione in serie a partire dalla fine dell'anno.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti