Dalle Filippine allo Sri Lanka

C’è chi chiude i mercati per coronavirus: ecco dove

Il governo di Manila decide la serrata a tempo indeterminato dei mercati azionari e obbligazionari e una pausa per il mercato valutario. Altri Paesi potrebbero seguirne l’esempio

di Stefano Carrer

default onloading pic
(EPA)

Il governo di Manila decide la serrata a tempo indeterminato dei mercati azionari e obbligazionari e una pausa per il mercato valutario. Altri Paesi potrebbero seguirne l’esempio


2' di lettura


Chiuso per coronavirus. Non un negozio, ma l'intero mercato azionario e anche quello obbligazionario, a tempo indeterminato. Accade a Manila: le Filippine sono il primo Paese ad aver deciso la serrata della Borsa e dei bond a tempo indeterminato e la chiusura del mercato valutario almeno per un giorno. Ufficialmente, la misura si inquadra nel contesto delle drastiche decisioni prese dal presidente Rodrigo Duterte per cercare di frenare l'espansione all'epidemia , che ha esteso le restrizioni dalla capitale all'intera isola di Luzon. Anche le autorità dello Sri Lanka hanno chiuso la Borsa, nel quadro dell'introduzione di tre giorni di sospensione di molte attivita a causa del coronavirus.

Misure straordinarie. L'esigenza di tutelare la salute dei trader e delle altre persone coinvolte e' stata citata a Manila, ma e' ovvio che un provvedimento tanto straordinario sia legato al crollo del mercato e alla percepita convenienza di prendere una pausa (l'indice della Borsa ha ceduto circa il 32% da inizio anno, con una accelerazione nei giorni scorsi). Le autorità della Borsa filippina hanno comunque reagito negativamente e dichiarato che cercheranno di riaprire giovedi. dopo due giorni di chiusura.

Pochi precedenti. C'e' chi ipotizza che anche in altri Paesi, se la situazione dovesse peggiorare, le autorità procederanno a sbarrare temporaneamente le contrattazioni. Più diffuse, finora le proibizioni delle vendite allo scoperto.
In passato i casi di stop alla Borsa sono stati rari: New York ( per quasi una settimana) dopo l'attentato alle Torri Gemelle; Hong Kong dopo il lunedi' nero del 1987; Atene (per cinque settimane) al culmina della sua crisi nel 2015. Quest'anno le autorità cinesi avevano esteso la pausa del Capodanno Lunare per i mercati azionari. Ieri anche le autorita' dello Sri Lanka hanno chiuso la Borsa, nel quadro dell'introduzione di tre giorni di sospensione di molte attivita a causa del coronavirus.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti