iscrizioni online

Caccia alla scuola giusta: già lavorate 96mila domande

default onloading pic
(FOTOGRAMMA)

2' di lettura

È caccia alla scuola giusta per i ragazzi che dovranno frequentare le prime classi di elementari, medie o superiori nell'anno scolastico 2017/2018. Sono state 76.837 le domande di iscrizione on line già inviate alle scuole italiane nel primo giorno. Lo ha reso noto Viale Trastevere. A queste, si aggiungono circa altre 20 mila domande già aperte e in corso di perfezionamento, per un totale complessivo di 96.426 domande “lavorate” nelle prime ore di apertura delle iscrizioni. Il dato, viene rilevato, è in linea con quanto avvenuto lo scorso anno.

La più virtuosa è la Lombardia
La regione più “virtuosa” è la Lombardia, con circa 22 mila domande già lavorate. Seguono il Lazio (con 8.668 completate) e il Veneto (7.890). Il Miur ha ricordato ai genitori che la domanda di iscrizione on line può essere effettuata fino alle ore 20 del 6 febbraio prossimo. L'adesione al sistema delle iscrizioni on line rimane facoltativa per le scuole paritarie. Le procedure riguardano anche i corsi di istruzione e formazione dei Centri di formazione professionale regionali delle regioni che hanno aderito alla procedura: Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Sicilia e Veneto.Rimane valida la procedura cartacea solo per le scuole dell'infanzia (potrà essere effettuata sempre dal 16 gennaio al 6 febbraio prossimi).

Loading...
Scuola: dal 16 gennaio partono le iscrizioni online

Numerose famiglie hanno partecipato agli open day
Secondo un sondaggio del sito Skuola.net, il 14% degli studenti di terza media denuncia che non è stata fatta alcuna attività e il 44% non ha fatto neanche il test orientativo per la scelta dell'indirizzo “giusto”, liceo, tecnico o professionale.

E gli open day, le giornate in cui le scuole aprono le porte per illustrare le proprie attività e la didattica, sono totalmente sconosciuti al 27,7% degli studenti. Sono, invece, state numerose le famiglie che hanno partecipato agli open day e che già si sono portati avanti con l'iscrizione online: i genitori, infatti, potevano dal 9 gennaio effettuare la registrazione per ottenere le credenziali per l'accesso al servizio, da utilizzare da oggi. Oltre alle credenziali, si deve poi ottenere il codice della scuola, disponibile sempre online.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti