calcio serie A

Calcio, dopo i problemi di rete Dazn ci riprova con Sassuolo-Inter

di Francesca Milano

La Serie A riparte con le vittorie di Juventus e Napoli

3' di lettura

C’è chi l’ha presa con ironia («È uscito un signore al balcone e mi ha chiesto: ma da te è uscito Insigne?») e chi invece si è arrabbiato («#Dazn servizio PESSIMO. O si mette mano a miglioramenti o è inutile continuare così»): a leggere i commenti su Twitter, il debutto del nuovo servizio per guardare alcune partite della Serie A in streaming è filato tutt’altro che liscio. I tifosi di Lazio e Napoli che ieri sera si sono collegati per guardare la partita hanno dovuto fare i conti con alcuni problemi di connessione, che spesso hanno reso le immagini di bassa qualità o hanno bloccato il video sul più bello di un’azione.

Qualcuno si chiede se l’Italia sia pronta per un servizio di video in streaming, qualcun altro gli risponde pubblicando una cartina dell’Europa in cui si evidenzia che l’Italia è indietro rispetto agli altri Paesi sulla banda larga. E questo potrebbe spiegare perché la visione delle partite non è fluida come invece accade per la tv satellitare.

Loading...

Sul sito della società Dazn sono riportati i «consigli» per migliorare la velocità di download su internet per guardare gli eventi sportivi:
•2.0 Mbps: velocità di download consigliata per la risoluzione SD (definizione standard): «velocità ok per guardare lo sport in movimento sul telefono cellulare»;
•3.5 Mbps: velocità di download consigliata per la risoluzione HD (alta definizione): «velocità buona per guardare lo sport sul cellulare»;
•6.5 Mbps: velocità di download consigliata per la risoluzione HD e frame rate elevati: «Se stai guardando lo sport sulla tv - si legge sul sito di Dazn -, questa è la velocità minima di download che raccomandiamo»;
•8.0 Mbps: velocità di download consigliata per la risoluzione HD, la più alta qualità video e frame rate elevati.

INFODATA: Banda larga casa per casa, ecco la mappa aggiornata del ministero

Che la condizione della banda in Italia avrebbe potuto creare qualche problema era nell’aria, tanto che sul portale di Dazn vengono consigliate alcune procedure per verificare e migliorare la velocità della connessione internet. Per esempio, prima di abbonarsi si consiglia all’utente di controllare attraverso il sito www.fast.com la velocità del dispositivo con il quale si vuole guardare la tv in streaming. Questo sito permette di sottoporre la propria rete a un test di velocità, fornendo al termine del monitoraggio il numero dei Mbps reali su cui si può contare.

Ci sono anche dei «suggerimenti per migliorare il segnale Wi-Fi di casa», come assicurarsi che il router non sia troppo vicino ad altri dispositivi wireless, spostare il router in una posizione rialzata o in una posizione centrale della casa.

GUARDA IL VIDEO: La Serie A riparte con le vittorie di Juventus e Napoli

La banda però non è l’unico “colpevole”: i disservizi di ieri potrebbero essere dovuti a un mix di cause, tra cui le infrastrutture di Dazn, le infrastrutture dei content delivery network, i singoli provider e anche le attrezzature che abbiamo in casa, che in alcuni casi sono ormai “datate”.

Secondo il sito dday.it i problemi durante Lazio-Napoli hanno riguardato le immagini: «basso livello di dettaglio, colori sbiaditi, immagine tendenzialmente scura, il verde del prato decisamente “sbagliato”; oltre agli ovvi ritardi rispetto alla diretta, diversi anche tra device e device». Alcuni di questi problemi sono stati corretti in corsa e infatti già a metà della partita la qualità delle immagini è migliorata. Nello stesso momento, però, forse a causa dell’incremento degli utenti connessi, si sono verificati altri problemi tra cui i blocchi, l’interruzione del video e l’impossibilità di connettersi a Dazn.

Eppure dalla società sembra tutto sotto controllo: il direttore, Marco Foroni, ha spiegato al Corriere della Sera che «i nostri tecnici non ci hanno segnalato particolari problemi, per noi gli accessi sono stati regolari e fluidi. Come prevedibile, abbiamo riscontrato un incremento delle registrazioni e degli accessi nelle ore e nei minuti precedenti al calcio d’inizio di Lazio-Napoli».

In effetti, non tutti gli utenti hanno avuto problemi con Dazn durante la partita Lazio-Napoli: su Twitter si legge anche chi sostiene che tutto sia filato liscio, probabilmente grazie a una buona connessione («Leggendo i vostri commenti penso di essere uno dei pochissimi stronzi in Italia a cui #Dazn funziona perfettamente», scrive un utente di Twitter che però si è beccato oltre 90 commenti di altrettanti abbonati Dazn scontenti del servizio).

La verità probabilmente si saprà questa sera: in programma c’è Sassuolo-Inter. A partire dal calcio d’inizio si scoprirà se i problemi sono stati risolti o se davvero non siamo pronti per una tv online.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti