elezioni regionali

Callipo si candida in Calabria: chi è il re del tonno che corre per il centrosinistra

Il candidato era stato avvicinato nelle settimane scorse anche dai Cinque Stelle che alla fine hanno scelto Francesco Aiello, professore di politica economica dell'università della Calabria già nella bufera per un presento abuso edilizio nella sua casa. E i 5S si dividono

di Marzio Bartoloni


Aiello(M5S): "Casa non realizzata da me, non sono responsabile"

3' di lettura

L’imprenditore Pippo Callipo ha deciso di scendere in campo in vista della regionali in Calabria del 26 gennaio prossimo. E lo farà per lo schieramento di centro-sinistra dopo essere stato avvicinato nelle settimane scorse anche dai Cinque Stelle che alla fine hanno scelto come candidato Francesco Aiello, professore di politica economica dell'università della Calabria già nella bufera per un presento abuso edilizio nella sua casa.

« Ho scelto di accettare la sfida - spiega l’imprenditore calabrese -. Lancio un forte appello a partiti e movimenti civici: uniamoci e portiamo avanti questa battaglia di legalità, trasparenza e rinnovamento, facciamolo con coraggio senza badare a rendite di posizione e tatticismi. Io ci sono.. Io Resto in Calabria». Un messaggio questo che guarda a Pd, che ha risposto subito con l’adesione del segretario Nicola Zingaretti, e ai Cinque Stelle che già si sono divisi con alcuni rappresentanti del Movimento che già hanno chiesto di votare la candidatura di Callipo sulla piattaforma Rosseau.

Chi è Pippo Callipo, il re del tonno
Già candidato civico (sostenuto da Idv e Lista Bonino-Pannella) alle Regionali nel 2010, Callipo - gradito anche a M5S - è alla guida dell’azienda di famiglia che ha il suo quartier generale, con uno stabilimento di circa 9.200 metri quadrati, a Pizzo Calabro in provincia di Vibo Valentia. Fondata da Giacinto Callipo nel 1913, l’azienda - come ha raccontato il Sole 24 ore del 22 novembre nel dorso Sud - è stata la prima in Calabria e tra le prime in Italia a inscatolare il pregiato tonno del Mediterraneo, pescato con il sistema delle tonnare fisse. In azienda oggi c’è un altro Giacinto che affianca il padre e rappresenta la quinta generazione di questa famiglia di imprenditori. Una continuità familiare per un gruppo che dà lavoro a quasi 400 persone e ha chiuso il 2018 con un fatturato di 70 milioni e una proiezione per il 2019 di una crescita che supera il 10 per cento, con un mercato estero cresciuto di oltre il 25% grazie anche all’aumento della presenza in Nord America (Canada e Stati Uniti) e in Australia. Tra le ultime iniziative l’apertura di store mono-marca in Calabria a cui dovrebbero seguirne altri in Italia.

Zingaretti: «Sua candiatura è elemento di grande novità politica»
Callipo oltre a una forte passione politica ha fatto dell’attenzione alla società, della lotta per la legalità e i diritti una sua bandiera con iniziative anche di stampo sociale come l’impegno a sostegno dei detenuti oltre a finanziare la squadra di pallavolo maschile di Vibo Valentia, la Volley Tonno Callipo Calabria. «Sempre più giovani Calabresi - ha spiegato in una nota - chiedono di non lasciare, per mancanza di opportunità di lavoro e di prospettive di futuro, la terra dove sono nati e cresciuti. Ho deciso quindi di ascoltare il mio cuore, il mio profondo desiderio di aiutare la mia terra perché da sempre coltivo il sogno di vederla cambiare, evolversi e dare opportunità a tutti». La sua candidatura è stata subito salutata dal segretario del Pd, Nicola Zingaretti: «La candidatura di Callipo alla presidenza della Regione è l’elemento di grande novità politica e di spinta al cambiamento di cui la Calabria aveva bisogno. La sua storia personale di imprenditore legato alla sua terra e di animatore di movimenti civici - aggiunge Zingaretti - può innescare quella rivoluzione dolce, democratica e innovatrice che una regione bellissima richiede a gran voce. Il Partito Democratico lo sosterrà con il massimo impegno e garantirà la stessa carica innovatrice e rigeneratrice che mette in campo la sua candidatura.Lo stesso lavoro deve essere rivolto a creare un'alleanza vasta, civica e politica. Un nuovo progetto per fermare le destre»

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...