made in italy

Calzature, persi 1,7 miliardi nel 1°trimestre. Il Covid-19 affossa l’export

Secondo i dati elaborati da Confindustria Moda per Assocalzaturifici a marzo le esportazioni sono calate del 33 per cento. Nel primo trimestre un’azienda su cinque ha registrato un calo di fatturato di oltre il 50% mentre la media è del 38,4 per cento

di Marta Casadei

2' di lettura

«L’industria calzaturiera ha subìto un colpo pesante, legato alla chiusura dei negozi fisici e al blocco delle frontiere. I risultati di una nostra indagine stimano, nel 1° trimestre, un calo di fatturato settoriale di 1,7 miliardi di euro e una flessione del fatturato medio del 38,4%. Ma per un’azienda su cinque la contrazione è di oltre il 50 per cento». A snocciolare i numeri del trimestre nero del calzaturiero made in Italy è Siro Badon, presidente di Assocalzaturifici, nell’ambito del convegno digitale Ecomm Fashion, organizzato da Velvet Media. Il Covid-19 è entrato a gamba tesa nel business delle calzature made in Italy che nel 2019 si era chiuso con esportazioni a 10 miliardi di euro, +6,8% rispetto al 2018, e un saldo commerciale attivo di circa 5 miliardi di euro.

Fiore all’occhiello di un settore che impiega oltre 77mila addetti, le esportazioni hanno subìto un calo drastico, secondo i dati di Confindustria Moda: a marzo 2020 l’export è crollato del -33,7% in quantità e del -30% in valore. Nel primo trimestre il calo è stato del 14,7% in volume e del 9,2% in valore, con un -15% nel saldo commerciale. Con contrazioni che, nel caso dei Paesi extra Ue, toccano il -18,2% in quantità e il -10,1% in valore.

Loading...

Non va meglio sul fronte dei consumi: le rilevazioni di Sita Ricerca fotografano una riduzione delle vendite che nei primi quattro mesi dell’anno si è attestata su un -29,7%in volume e su un -33,7% in termini di spesa.

«Le aziende devono intraprendere la via della digitalizzazione per salvarsi, ma si tratta di una strada onerosa - ha concluso Badon -. Per questo auspico che il Governo preveda finanziamenti a fondo perduto per supportare le aziende negli investimenti nel digitale e nella partecipazione alle fiere».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti