MEDIA

Cambio della guardia al timone del quotidiano online di Tiscali

di Simone Filippetti


default onloading pic
Fotogramma

2' di lettura

La fine dell’anno suona il valzer delle direzioni nei giornali italiani. Con il nuovo anno, cambiano due poltrone. Dopo il mini-terremoto a Sky, dove dopo 8 anni Sarah Varetto lascerà la conduzione del Tg, è tempo di cambi anche a Cagliari, in casa del portale di Tiscali.it.

Il 31 dicembre sarà l’ultimo giorno alla guida del quotidiano online Tiscali.it per l’attuale direttore Giuseppe Caporale: 45 anni, il giornalista abruzzese, con due libri all’attivo (L’Aquila non è Kabul, scritto nel 2009, e Il Buco Nero, saggio denuncia sulla ricostruzione-scandalo dell’Aquila nel 2011). Nel 2012 ha vinto il Premio Paolo Borsellino per il giornalismo.

Caporale era sbarcato al sito di news della internet company sarda nel 2015, proveniendo dalla dalla cronaca nazionale di «Repubblica» per il Centro Italia. Nei tre anni a Cagliari, chiamato dal fondatore Renato Soru e poi confermato da Riccardo Ruggero, ha portato il sito di Tiscali.it nella Top10 dei siti di informazione in Italia, con 800mila utenti unici (560mila secondo le rilevazioni Audiweb).

La sfida è stata convincere grandi firme del giornalismo a scrivere per un sito di seconda fascia. Caporale ha ingaggiato Luca Telese e Nicola Porro, fino all’esperto di polica estera Alberto Negri e al decano del giornalismo finanziario Giuseppe Turani; più due giornalisti fissi in Parlamento e un vaticanista (Carlo Di Cicco, ex vicedirettore dell’Osservatore Romano). Quello che di fatto era un portale di news (per gli abbonati e gli iscritti a Tiscali, anche se registrato come testata), con una redazione storica di 13 persone a Cagliari, è stato trasformato in un vero e proprio quotidiano on line, culminato con le inchieste sul disastro del Ponte Morandi di Genova.

Al posto di Caporale, sarà promosso l’interno Stefano Loffredo, attuale vicedirettore.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti