Parlamento

Camere verso la pausa estiva: tre settimane per convertire sette decreti

Il governo spinge per ottenere almeno dalla Camera, l’ok agli emendamenti per la riforma della giustizia. Pd-M5S-Leu vorrebbero chiudere sul ddl Zan

di Andrea Marini

Carceri da riformare, Draghi: "Dove c'è abuso non c'è giustizia"

2' di lettura

Le Camere si avviano verso la pausa di Agosto. Il rompete le righe dovrebbe arrivare il 6 agosto: ci saranno ancora tre settimane di lavoro. Tuttavia, prima delle vacanze estive si annuncia un vero e proprio ingorgo: ci sono sette decreti (Sostegni bis, Assunzioni Pa, Semplificazioni, Cybersecurity, Agricoltura, Transizione ecologica e Assegno per i minori) che vanno convertiti in legge entro agosto, pena la loro decadenza. Poi c’è il governo che spinge per ottenere almeno dalla Camera, l’ok agli emendamenti per la riforma della giustizia, mentre Pd-M5S-Leu vorrebbero chiudere al Senato la partita del disegno di legge Zan contro l’omotrasfobia ed evitare un rischioso rinvio a settembre.

Sostegni bis e Semplificazioni

Il decreto legge Sostegni bis è quello con meno incognite. Scade il 24 luglio ma dopo il disco verde della Camera lo scorso 14 luglio è arrivato blindato al Senato dove l’ok definitivo è atteso per la settimana prossima. Il tempo corre invece per il Semplificazioni (legato all’attuazione del Recovery plan): scade il 30 luglio ed è ancora all’esame della commissione competente della Camera. Dopo l’ok di Montecitorio dovrà passare blindato a Palazzo Madama.

Loading...

Assunzioni Pa e Cybersecurity

Legati all’attuazione del Recovery plan sono anche i decreti sulle Assunzioni della Pa e quello sulla Cybersecurity. Il primo scade l’8 agosto, il secondo il 13 agosto. Tutti e due sono ancora alla prima lettura: il primo è in commissione alla Camera, il secondo in commissione al Senato. Data la loro delicatezza, sarà necessario uno sprint proprio i giorni precedenti la chiusura dell’attività del parlamento.

Agricoltura, Transizione ecologica, Assegno per i minori

Attendono il via libera entro agosto anche tre decreti importanti (ma su cui non sembrano esserci particolari criticità). Scade il 7 agosto il decreto ponte per garantire l’assegno temporaneo per i figli minori, in attesa dei decreti legislativi attuativi dell’Assegno unico e universale. Il testo è stato approvato con modifiche dal Senato e ora è alla Camera (poi dovrà tornare a Palazzo Madama). Il decreto che destina le risorse all’agricoltura e accelera alcuni investimenti ferroviari scade il 21 agosto. È in commissione alla Camera in prima lettura. Infine il decreto che potenzia il ministero della Transizione ecologica scade il 22 agosto. È all’esame della commissione competente al Senato in prima lettura.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti