Acquisizioni

Camicissima rileva Nara, nasce il polo della camiceria made in Italy

Fenicia, azienda proprietaria del marchio Camicissima, ha acquisito il 100% del brand da Passaggio Obbligato, che fa capo alle famiglie Annaratone e Gaggino e allo stilista Mario Pellegrino

di Giulia Crivelli

Fabio e Sergio Candido, vertici di Camicissima

3' di lettura

Un'operazione accarezzata, quasi sognata, da anni, ma che ha iniziato a prendere forma nella primavera del 2020, in piena pandemia, e che si è conclusa ieri, dando vita a un piccolo grande polo della camiceria made in Italy: Fenicia, azienda siciliana proprietaria del marchio Camicissima, ha acquisito il 100% del brand Nara Camicie. A vendere è stata un'altra azienda italiana, Passaggio Obbligato, che fa capo alle famiglie Annaratone e Gaggino e allo stilista Mario Pellegrino.

«Il Covid ha messo il tessile-moda a dura prova, ma alla base dell'acquisizione non ci sono difficoltà finanziarie – spiega Fabio Candido, presidente di Camicissima –. Nara Camicie è un marchio conosciuto nel mondo e con un knowhow unico nel settore donna. L'azienda che l'ha fatto crescere, nata nel 1984, è rimasta fieramente indipendente, solida dal punto di vista patrimoniale e redditizia. I proprietari hanno ritenuto di vendere, credo, anche per la bontà del nostro progetto produttivo e commerciale».

Loading...

I marchi restano separati, ma in sinergia

Fabio Candido guida l'azienda fondata dal padre insieme al fratello Sergio, amministratore delegato, e l'obiettivo è continuare a crescere in Italia e all'estero ai ritmi pre-pandemia: nel 2019, con circa 350 negozi nel mondo diretti e in franchising, il fatturato era salito dell'8% a 53 milioni, con un ebitda del 13%. «Camicissima ha vent'anni meno di Nara Camicie: siamo nati nel 2004 con una passione, quasi un'ossessione, che ci ha trasmesso nostro padre, le camicie da uomo – aggiunge Fabio Candido –. Non si finisce mai di imparare, ma sicuramente possiamo definirci specialisti nella parte maschile: il knowhow di Nara Camicie ci consente di aggiungere le competenze legate alla donna, sia dal punto di vista produttivo sia da quello stilistico». I marchi e le reti di monomarca resteranno separati, le sinergie riguarderanno altri processi, a partire dalla digitalizzazione.

Camicissima

«Nara Camicie ha 180 negozi nel mondo, però non ha mai avviato l'e-commerce: il sito ufficiale esiste, ma serve unicamente da vetrina – spiega il presidente di Camicissima –. Noi al contrario abbiamo già perfezionato le vendite online e siamo entrati in un'ottica di multicanalità. Penso sia un bene poter costruire da zero il canale online di Nara Camicie: non dobbiamo correggere né distruggere niente, bensì solo costruire, forti dell'esperienza che abbiamo in questo campo».

Obiettivo sviluppo all’estero, partendo da Cina e Russia

Candido insiste sulla solidità di Nara Camicie, con una nota di leggerezza: «Spesso un'acquisizione porta con sé la necessità di risolvere piccoli o grandi problemi finanziari, prima di passare agli obiettivi di medio e lungo termine. Ho detto al nostro chief financial officer di stare tranquillo, non ci sono emergenze - aggiunge il presidente di Camicissima –. Nei prossimi mesi saremo soprattutto io e mio fratello a fare progetti e a mettere a punto strategie di sviluppo, guardando a mercati ad altissima potenzialità, come Cina e Russia e, in prospettiva, all'India, senza mai dimenticare il Giappone, dove Nara Camicie è conosciutissimo. Poi ci sono le diversificazioni di prodotto, in particolare per Nara Camicie».

Nara Camicie

L’offerta si amplierà per entrambi i marchi

Sul core business non esistono dubbi ma, sulla scia di quanto fatto con Camicissima, che vende da anni altri prodotti, dai pantaloni alle cravatte, anche i negozi Nara Camicie amplieranno l'offerta: «Pensiamo ad esempio a maglieria e abiti, sempre da donna – conclude Candido –. Rivedremo le vestibilità delle camicie, senza stravolgimenti: al marchio serve solo un tocco di contemporaneità, per raggiungere clienti più giovani e di altri mercati».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti