LAVORO

Campania, sbloccate 7600 assunzioni nella sanità

di Vera Viola


default onloading pic
Una veduta esterna dell'ospedale San Giovanni Bosco a Napoli. (Ansa)

2' di lettura

Sbloccate assunzioni nella Sanità Campana. «Ho firmato i decreti per il piano
per il personale della sanità, approvando l’assunzione di 7600 dipendenti nel settore in Campania», ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Il governatore ha spiegato di aver approvato «tutti i piani
per il personale presentati dalle Asl e dalle Aziende ospedaliere della Campania.

Si parla di 7600 nuovi posti, di cui – ha spiegato lo stesso De Luca – una parte dei quali saranno ricoperti da 1500 (al massimo) precari di lungo corso. Per questi ultimi la stabilizzazione è stata avviata nel 2018. «Quindi
stabilizziamo i precari e abbiamo la possibilità di assumere
nuovi medici, infermieri, amministrativi, tecnici per oltre
5500-6000 unità», ha precisato il Governatore. Aggiungendo anche: «Mi pare davvero un risultato storico per la nostra Regione che ci consentirà di
affrontare meglio anche tante emergenze che abbiamo. In questo
periodo – ha concluso De Luca – si fa fatica anche nei concorsi per medici del pronto soccorso. C’è penuria medici in alcuni campi. Queste nuove assunzioni ci permetteranno di affrontare positivamente questi problemi».

La sanità in Campania è settore da molti anni sottoposto a tagli alla spesa dovendo recuperare un deficit esoso. Sottoposta quindi con il Piano di rientro dal deficit a blocco del turn over. Una “cura” che ha negli anni ridotto fortemente gli organici sia di medici che di personale infermieristico. Con lo sblocco delle pensioni per i cittadini che raggiungono “Quota 100” si teme un ulteriore impoverimento degli organici, con disagio per i cittadini bisognosi di cure. Una situazione che rende più difficile la gestione di Asl e Aziende ospedaliere nonostante gli sforzi in campo (finanziamenti alla ricerca) per migliorare la qualità delle cure specie nel settore oncologico.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti