SESTA STAGIONE

Campionato di Formula E: il calendario della sesta stagione

Sono quattordici le gare in programma per le gare delle monoposto elettriche, in dodici diverse location. La prima competizione a Diriyah in Arabia Saudita il 22 novembre 2019 e la conclusione a Londra il 26 luglio 2020

di Giulia Paganoni


default onloading pic

2' di lettura

Cinque continenti accolgono il campionato di Formula E che giunge alla sesta stagione. Ventiquattro i piloti suddivisi in dodici i team in griglia di partenza con due importanti novità rispetto allo scorso anno: Porsche e Mercedes. I box si arricchiscono quindi di due prestigiosi marchi, a dimostrazione dell'interesse verso questa disciplina.

Monoposto elettriche da 230 km/h
Le monoposto Gen2 (le stesse che hanno debuttato nella stagione numero cinque) sono state disegnate da Spark, fornitore unico dei telai in Formula E. Le dimensioni sono importanti: lunga 5.16 m, larga 1.77 m e alta 1.05m. E il peso minimo della monoposto con il pilota è di 900 kg, dei quali 385 kg di batteria. La batteria è alloggiata all'interno del telaio monoscocca e contiene un gran numero di celle cilindriche. La potenza massima è di 250 kW e permette di raggiungere una velocità di punta di 230 km/h, con uno spunto 0-100 coperto in soli 2,8 secondi. L'impianto frenante è sviluppato dall'italiana Brembo e comprende dischi, pinze, pastiglie, campane e pompa tandem. Le miglior performance sono registrate in un range di temperatura compreso trai 400 e gli 800 °C.

Quattordici e-Prix in dodici città
Il calendario della sesta stagione di formula E mostra qualche novità rispetto alla stagione passata. L'apertura di campionato a Diriyah (Arabia Saudita) per il doppio appuntamento del 22 e 23 novembre. Pausa fino a gennaio, per l'e-Prix di Santiago (Cile), a cui seguono il 15 febbraio Mexico City (Messico), il 29 febbraio Marrakesh (Marocco), il 21 marzo Sanya (Cina), il 4 aprile Roma (Italia), il 18 aprile Parigi (Francia), il 3 maggio Seoul (Corea del Sud), il 5 giugno Jakarta (Indonesia), il 21 giugno Berlino (Germania), l'11 luglio New York City (USA) e si chiude con il doppio appuntamento del 25 e 26 luglio a Londra (Regno Unito).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...