RESIDENZE UNIVERSITARIE

Camplus prepara tre nuovi cantieri

Entro il prossimo anno la capacità ricettiva salirà a 2.380 posti letto

di Filomena Greco

Entro il prossimo anno la capacità ricettiva salirà a 2.380 posti letto


2' di lettura

Camplus porta a quota 1.764 posti letto la presenza nella città di Torino e annuncia l’apertura di tre nuove strutture entro il 2021. L’ultima residenza universitaria è stata inaugurata il 22 gennaio scorso vicino al Politecnico di Torino. Un progetto finanziato al 50% con fondi Miur e per il 50% in project financing da Secap Spa e da Fondazione Ceur-Camplus, che si occupa della gestione. La struttura si sviluppa su nove piani per un totale di 132 camere e 144 posti letto, 58 dei quali con canone di locazione a libero mercato e gli altri 86 a prezzo calmierato, sempre con formula all-inclusive. Inoltre dieci posti sono riservati alle nuove studentesse immatricolate ad uno dei corsi di Ingegneria, grazie ad un un accordo stipulato tra Ateneo e Camplus e nell’ambito del programma “WeareHERe” per sostenere le iscrizione di ragazze ai corsi dell’area ingegneristica.

Il primo operatore di housing per studenti in Italia, fondato da Maurizio Carvelli, con 9mila posti letto e strutture in 12 città tra Italia e Spagna, spinge l’acceleratore sulle potenzialità di Torino come città universitaria. Anche alla luce del trend di crescita delle iscrizioni soprattutto al Politecnico di Torino che prevede nel suo piano strategico 40mila iscritti entro il 2024 con una quota di studenti che arrivano da fuori regione che si aggira sul 60%. Entro l’anno prossimo infatti la società ha in programma tre nuove aperture - in corso Ferrucci, corso Peschiera e corso Novara - per un totale di 616 posti letto. Interventi che porteranno la disponibilità di Camplus nella città di Torino a quota 2.380 posti letto.

Camplus offre camere, singole e doppie, arredate, con un angolo studio e bagno privato. Nella residenza è possibile accedere alla rete wi-fi con soluzioni di domotica in ogni camera per evitare sprechi energetici e climatizzazione. A disposizione degli studenti ci sono una lavanderia, cucine comuni, sale studio, una sala ricreativa, terrazza e giardino.

Camplus nasce nel 2007 dalla partnership tra Fondazione Ceur (Centro europeo università e ricerca), riconosciuta nel 1991 dal ministero dell’Università e della ricerca, e Fondazione Falciola, player nel settore dell’housing sociale. Le due realtà si sono fuse nel 2017 e oggi offrono al mondo degli studenti tre soluzioni per la residenzialità: College, con servizi di tutoraggio e studio assistito, Apartments - residenze con aree comuni - e Guest, con stanze disponibili per brevi periodi destinate a giovani ricercatori o docenti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti