in campagna elettorale

Canada, Trudeau chiede scusa per la foto con «brownface» del 2001


default onloading pic
(Ansa)

1' di lettura

Il primo ministro del Canada, Justin Trudeau, ha chiesto ufficialmente scusa ai canadesi per i connotati razzisti di una foto risalente al 2001, pubblicata da Time il 18 settembre 2019, che lo ritrae a una festa mascherata con la faccia dipinta di nero e un turbante in testa. Ha affermato di aver fatto “una sciocchezza”: «Sono incazzato con me stesso, sono veramente pentito», ha detto a caldo il premier progressista ai cronisti che lo accompagnano in aereo in campagna elettorale, cercando di arginare l’imbarazzo suscitato dalla foto.

Trudeau, fervente sostenitore del multiculturalismo, che è parte integrante dell’identità canadese, si era truccato il viso per una festa in una scuola dove ha insegnato 18 anni fa.

LEGGI ANCHE: Canada, Trudeau sempre più in bilico dopo le dimissioni di due ministre

Le elezioni federali in Canada si terranno il 21 ottobre per il rinnovo della Camera dei comuni. Già nello scorso marzo Trudeau aveva rischiato - dopo le dimissioni di due ministri sull’onda di uno scandalo di corruzione - di perdere non solo la poltrona da primo ministro, ma anche la leadership del Partito Liberale, che guida dal 2013.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...