l’accordo

Canale 5 torna su Sky dopo 3 anni, a breve tutti i canali gratuiti Mediaset

di Andrea Biondi

default onloading pic
(ANSA)


3' di lettura

Dopo tre anni di assenza, Canale 5 torna a essere visibile anche sulla piattaforma Sky, “riprendendosi” la posizione 105. E a breve sulla piattaforma satellitare sky approderanno anche tutti gli altri canali gratuiti Mediaset generalisti e tematici. Da Mediaset e Sky arriva dunque un'ulteriore prova che il clima fra gli eterni duellanti del mercato tv italiano, è cambiato. Un cambiamento evidente dopo l'accordo commerciale del 30 marzo che ha portato, fra le varie cose, Sky sul digitale terrestre sfruttando la piattaforma Premium.

L'accordo, dalla forte valenza strategica visto che prevede anche la possibilità che la parte tecnologica e di operation di Premium possa passare a Sky entro fine anno - se Mediaset decide di vendere Sky deve comprare - ha messo fine ad anni di tensioni e turbolenze. E la comunicazione di ieri ne è senz'altro una testimonianza.

Loading...

Il rientro di Canale 5 (ma poi arriveranno anche Italia 1 e Rete 4 e di seguito tutti i tematici che finora non c'erano) sulla piattaforma satellitare Sky può apparire una cosa minima, ma per il mercato televisivo segna un passaggio importante, come rilevante è stato il momento dell'uscita dei canali Mediaset dalla piattaforma Sky, tre anni fa. Il tutto per un braccio di ferro fra i due broadcaster con il gruppo di Cologno che, durante l'estate 2015, diede tono ultimativo alle sue richieste, avanzate per anni, di vedersi pagati diritti di ritrasmissione per i suoi canali in chiaro (Rete4, Canale 5, Italia 1).

Leggi anche

Richieste che però hanno trovato la ferma opposizione in nell'azienda guidata da Andra Zappia che ha motivato il suo niet dicendo che non venivano affatto ritrasmessi i canali, ma che quelli Mediaset erano semplicemente canali aperti e quindi venivano ricevuti dal decoder Sky.

Al no di Sky Italia è seguita la decisione di Mediaset di oscurare i suoi tre canali generalisti. A fregarsi le mani fu di sicuro Antonio Campo Dall'Orto, l'allora Dg Rai, visto che al 104 finiva Rai 4 e al 105 Sky Uno.

In quella posizione ora tornerà Canale 5. Un ritorno battezzato, scrive una nota del gruppo guidato da Pier Silvio Berlusconi, “dai grandi match internazionali della Nations League di calcio in onda nei prossimi giorni in esclusiva su Canale 5 (Germania-Francia giovedì 6 settembre, Inghilterra-Spagna sabato 8 settembre, Francia-Olanda domenica 9 settembre, Spagna- Croazia, martedì 11 settembre)”. Questo, prosegue Mediaset, sarà “un primo passo che si estenderà a breve a tutti gli altri canali gratuiti Mediaset, generalisti e tematici. Prosegue dunque la strategia Mediaset di portare i propri canali su tutte le piattaforme free e pay: digitale terrestre, satellite e streaming online”. Anche Sky con una nota avvisa che “questo ritorno dà inizio a una fase di test che consentirà da subito di trovare anche al 105 del telecomando Sky la nuova stagione della principale rete di Mediaset a cominciare dai grandi match internazionali della Nations League in esclusiva su Canale 5”.

Pace fatta dunque, con soddisfazione di chi, fra gli abbonati Sky, in questi anni ha dovuto usare la digital key fornita dalla stessa Sky per vedere i canali in digitale terreste (i tre generalisti Mediaset erano visibili al 5004, 5005 e 5006) ma anche con soddisfazione di chi, a Cologno, ha a che farre con gli ascolti. Che da Mediaset hanno detto, in passato, non essere cambiati granché anche senza gli abbonati Sky. Di certo lo sbocco di una piattaforma in più, di questi tempi, non può comunque dispiacere in azienda.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti