arte

Canova e Thorvaldsen, rivali a confronto

Una grande mostra - con più di 160 opere - che per la prima volta confronta due grandi artisti, contemporanei, celebrati come i padri della scultura moderna

di Marina Mojana

default onloading pic
Confronto Amore e Psiche Canova (a destra) e Thorvaldsen (a sinistra)

Una grande mostra - con più di 160 opere - che per la prima volta confronta due grandi artisti, contemporanei, celebrati come i padri della scultura moderna


2' di lettura

Le Gallerie d'Italia-Piazza Scala, sede museale di Intesa Sanpaolo a Milano, presentano fino al 15 marzo 2020 Canova / Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna, a cura di Stefano Grandesso e Fernando Mazzocca. Una grande mostra - con più di 160 opere - che per la prima volta confronta due grandi artisti, contemporanei e rivali, celebrati come i padri della scultura moderna.

Realizzata in collaborazione con il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo e con il Museo Thorvaldsen di Copenaghen, la mostra è resa possibile grazie a prestigiosi prestiti, concessi da musei e collezioni private italiani e stranieri: la Biblioteca Apostolica Vaticana, gli Uffizi di Firenze, il J. Paul Getty di Los Angeles, il Prado di Madrid, il Metropolitan di New York, le Gallerie Nazionali di Arte Antica di Roma e le Gallerie dell'Accademia di Venezia. Un consistente nucleo di opere proviene inoltre dal Museo e Gypsotheca Antonio Canova.

La mostra illustra l'opera dell'italiano Antonio Canova (1757-1822) e del danese Bertel Thorvaldsen(1770-1844), due “classici moderni” in grado di trasformare l'idea stessa della scultura e la sua tecnica, creando capolavori immortali, diventati popolari e riprodotti in tutto il mondo.

Loading...
Canova e Thorvaldsen alle Gallerie d'Italia

Canova e Thorvaldsen alle Gallerie d'Italia

Photogallery5 foto

Visualizza

A Roma i due artisti si sfidarono su identici temi e soggetti, regalando all'arte sculture monumentali come Amore e Psiche, Venere, Le Grazie e Cupido, Ebe (presenti in mostra a Milano in un avvincente confronto); sono figure della mitologia classica che nell'immaginario comune incarnavano i temi universali della vita, della bellezza e dell'amore, le sue lusinghe e delusioni.

Un'ambivalenza interpretata magistralmente in due modi diversi: Canova è l'artista rivoluzionario, capace di garantire calore al marmo e alla scultura un primato sulle altre arti nel superamento dell'antico; Thorvaldsen, al contrario, si ispira a un'idea della classicità più austera, algida e meno sensuale, avviando la nuova stagione dell'arte nordica ispirata alle civiltà mediterranee.
Per la prima volta insieme, le loro opere documentano l'indelebile segno lasciato nella storia dell'arte e presente nei lavori di allievi, seguaci ed emulatori.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti