ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùL’addio al Papa emerito

Capi di Stato, delegazioni e leader religiosi, tutti i dettagli del funerale di Benedetto XVI

Mille agenti in campo e divieto di sorvolo sull’area di piazza San Pietro. È tutto pronto in Vaticano, presiede Papa Francesco sul Sagrato della Basilica

Ratzinger, il Papa: maestro catechesi, mai autoreferenziale

3' di lettura

Una zona rossa con gli accessi presidiati dalle forze dell’ordine, mille agenti in campo e divieto di sorvolo sull’area di piazza San Pietro. È tutto pronto in Vaticano per i funerali di Benedetto XVI. Presiede Papa Francesco - inizio ore 9:30 - sul Sagrato della Basilica di San Pietro, ai quali si attende un afflusso di circa 65 mila persone. Accanto a Bergoglio i Patriarchi e i Cardinali, i Presbiteri, gli Arcivescovi e i Vescovi muniti di apposito biglietto rilasciato dall'Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche guidato da Monsignor Diego Ravelli: si danno appuntamento al Braccio di Costantino portando con sé amitto, camice, cingolo e mitra bianca.

Ecco qualche numero che racconta la solennità della cerimonia di commiato a Joseph Ratzinger, e le misure che vengono adottate per l’occasione.

Loading...

3.700: i sacerdoti concelebranti

Saranno 3.700 i sacerdoti concelebranti, oltre ai cardinali e ai vescovi.Per la Cei partecipano il card. Matteo Zuppi e mons. Giuseppe Baturi. Non mancano rappresentanti degli atenei cattolici, come il rettore della Cattolica Franco Anelli.

Dieci vescovi dalla Germania

Sono almeno dieci i vescovi arrivati dalla Germania che parteciperanno al funerale di Benedetto XVI. Tra loro il presidente della Conferenza episcopale tedesca monsignor Georg Baetzing, il cardinale arcivescovo di Monaco Reinhard Marx e il cardinale dell’arcidiocesi di Colonia Rainer Maria Woelki. Quindi i titolari o ausiliari delle dicoesi di Passau, Regensburg, Würzburg, Bamberg, Eichstätt, Limburg, Münster. Le campane suonano a lutto in tutta la Germania come raccomandato dalla Conferenza episcopale tedesca alle 27 Diocesi cattoliche del Paese.

Oltre mille giornalisti accreditati

Imponente anche la copertura mediatica, con più di mille giornalisti accreditati, da più di trenta paesi. La maggior parte sono italiani e tedeschi, ma ci sono anche polacchi, francesi, inglesi, statunitensi, spagnoli; altri giornalisti sono arrivati dall’Asia, dall’Africa e dal Sud America.

Le altre religioni presenti

Al funerale partecipano anche le delegazioni delle altre religioni. In piazza i rappresentanti delle altre Chiese cristiane, compreso il Patriarcato di Mosca. Partecipa l’Imam Yahya Pallavicini, vicepresidente Coresi, Comunità Religiosa islamica italiana. Ci sarà una delegazione della comunità ebraica di Roma. Al funerale partecipa anche Yassine Lafram, presidente dell’Ucoii, l’Unione dei musulmani italiani. Nessun esponente dell’’Unione buddisti italiani.

Due delegazioni ufficiali e tanti Capi di Stato

Ai funerali del Papa emerito partecipano due delegazioni ufficiali: quella italiana guidata dal Capo dello Stato Sergio Mattarella e quella tedesca con il presidente Frank-Walter Steinmeier. Alle esequie funebri intervengono anche tanti Capi di Stato. Per la Spagna la Regina Sofia e il ministro Félix Bolaños; dal Belgio, il Re Filippo; dalla Polonia il presidente Andrzej Duda; dal Portogallo: il presidente della Repubblica Marcelo Nuno Duarte Rebelo de Sousa. Dalla Baviera, il governatore Markus Söder. Dalla Germania, con il presidente interviene anche il Cancelliere Olaf Scholz. Dall'Ungheria, partecipa il presidente Katalin Novak; dalla Slovenia il presidente Nataša Pirc Musar; dalla Francia, Gérald Darmanin, ministro dell’interno. Dalla Croazia, il ministro degli affari esteri, Goran Grlić Radman; e il ministro della cultura, Nina Obuljen Koržinek. A rappresentare gli Usa è l’ambasciatore Usa in Vaticano, Joe Donnelly.

La delegazione italiana

La delegazione ufficiale italiana presente ai funerali di Benedetto XVI è dunque guidata dal capo dello Stato Sergio Mattarella, con lui la figlia Laura e il segretario generale della Presidenza Ugo Zampetti. Altre cariche istituzionali del paese e autorità partecipano, come ha reso noto il Vaticano, «a titolo personale». Prevista la partecipazione della premier Giorgia Meloni.

Palazzo Chigi, bandiere a mezz’asta su edifici pubblici

In occasione delle esequie solenni del Papa emerito Benedetto XVI, la Presidenza del Consiglio ha disposto per il 5 gennaio 2023 l’imbandieramento a mezz’asta delle bandiere nazionale ed europea sugli edifici pubblici dell’intero territorio nazionale.

Nella bara avrà monete, pallii e medaglie

Medaglie, monete coniate durante il Pontificato, i pallii (i paramenti liturgici) e infine il “Rogito”, un breve testo che descrive il Pontificato del Papa, da rinchiudere all’interno di un cilindro di metallo e seppellire insieme al corpo di Benedetto XVI. Questi oggetti vengono inseriti nella bara del Papa Emerito dopo la chiusura che dovrebbe avvenire nel tardo pomeriggio.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti