A Marina Grande

Capri, minibus precipita in una scarpata, un morto e feriti gravi

L’autista del mezzo è deceduto. I feriti più gravi sono stati trasportati a Napoli con un elicottero

(ANSA/ GIUSEPPE CATUOGNO)

2' di lettura

Incidente a Marina Grande, isola di Capri: un minibus della linea di trasporto pubblico Atc è precipitato in una scarpata provocando la morte dell’autista e un totale di 28 feriti. L’autobus, mentre percorreva una salita, ha urtato e scavalcato una ringhiera di protezione del marciapiede, precipitando lungo una scarpata per una ventina di metri e finendo la sua corsa contro uno stabilimento balneare. Sul posto è stato inviato dalla Asl Napoli 1 Centro, azienda sanitaria competente sul territorio dell’isola di Capri, un elicottero con supporto medico infermieristico. I feriti leggeri sono stati portati all’ospedale Capilupi. Tutti i medici reperibili sono stati inviati in ospedale per la cura dei pazienti.

Due persone ferite nell’incidente sono assistite in camera operatoria all’ospedale Capilupi, in attesa di trasferimento all’Ospedale del Mare così come già avvenuto per due feriti, un uomo e un bambino, quest’ultimo trasportato all’ospedale pediatrico Santobono per fratture multiple. Altri feriti stanno ricevendo cure e sono in fase di stabilizzazione emodinamica e assistenza respiratoria, in attesa di trasferimento. Delle persone coinvolte nell’incidente, 4 sono di nazionalità francese e libanese. I pazienti che necessitano di essere trasferiti all’Ospedale del Mare di Napoli verranno spostati con l’ausilio dei due elicotteri del Servizio regionale emergenza 118 della Asl Napoli 1 Centro.

Loading...

Il sindaco: funicolare oggi ferma per un guasto

«Al momento ci stiamo preoccupando di soccorrere i feriti, non abbiamo ancora capito la dinamica dell’accaduto. Abbiamo mandato i nostri medici e la protezione civile in soccorso», ha detto Francesco Cerrotta, vicesindaco di Anacapri, in merito all’incidente. «Stamattina la funicolare di Capri era ferma per un guasto ma il fatto non ha avuto ripercussioni sulla circolazione dei bus. Io sono sul posto ma al momento ancora non è chiaro il quadro della situazione», ha detto ancora il sindaco di Capri Marino Lembo, giunto a Marina Grande. Il sindaco si è poi recato all’ospedale Capilupi, per verificare di persona lo stato di salute dei feriti nell’incidente: «Sono in ospedale e sto verificando la situazione. Tra qualche ora saprò dare più informazioni, non posso dare notizie parziali o non verificate», ha detto. Sulla possibile dinamica dell’incidente ha parlato il vicesindaco di Anacapri Francesco Cerrotta : «L’autista potrebbe aver avuto un malore: al momento è solo un’ipotesi, ma escludo si sia trattata di una manovra azzardata perché il mezzo era in salita. Qualcuno avrebbe visto i medici soccorrere con un defibrillatore l’autista».

Titolare stabilimento balneare: «Tanta paura, poteva andar peggio»

Tanta paura ma nessun ferito tra i clienti e il personale del ristorante e stabilimento balneare ’Da Gemma’ di Capri, dove il mini bus è precipitato colpendo parte della struttura. «Tanta paura. Il pullman ha sfondato la barriera ed è rotolato giù. Fortunatamente non ci sono stati feriti tra clienti, bagnanti e personale. - ha detto Gemma, la titolare del ristorante e stabilimento - I clienti li abbiamo lasciati liberi di lasciare la struttura. Credo che sarebbe potuta essere una tragedia ben peggiore. Il mezzo avrebbe potuto rotolare fino al solarium, ma così non è stato».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti