ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCaro prezzi

Carburanti: gestori confermano sciopero del 25-26 gennaio. Chiusi anche i self-service

Fegica riduce lo stop di 12 ore. La protesta sarà compresa tra le ore 19.00 del 24 gennaio e le ore 19.00 del 26 gennaio

Aggiornato il 19 gennaio alle ore 11.35

(7146)

2' di lettura

Le Organizzazioni di categoria dei Gestori degli impianti di carburanti, al termine della riunione di questa mattina al Ministero delle Imprese e del Made in Italy, hanno confermato lo sciopero del 25 e 26 gennaio. Lo hanno annunciato i sindacati. Si fermeranno anche i distributori self-service di carburante.

ieri la Commissione di Garanzia sugli scioperi ha preso atto dello sciopero indetto dai distributori di carburante su rete ordinaria e autostradale “dalle 19.00 del 24 gennaio 2023 alle 07.00 del 27 gennaio 2023”, e ritiene regolare la formale proclamazione, effettuata nel rispetto di quanto previsto dalla legge. Tuttavia, si legge nel documento pubblicato su sito, “al fine di limitare i disagi a cui, inevitabilmente, andrebbero incontro i cittadini utenti, a fronte di una prolungata chiusura dei distributori di carburante sulla rete ordinaria e autostradale” la Commissione invita le Associazioni (Faib Confesercenti, Fegica e Figisc/Anisa) a valutare l'opportunità di ridurre la durata complessiva della chiusura degli impianti.

Loading...

Fegica riduce orario sciopero di 12 ore

La prima a rispondere è Fegica che, prendendo atto con soddisfazione della dichiarazione di legittimità, riferita alla proclamazione di sciopero nazionale della categoria, ricevuta dalla Commissione di Garanzia per lo sciopero nei pubblici servizi essenziali, ha accolto la sollecitazione della medesima Autorità, «con senso di responsabilità e con la volontà di limitare ogni disagio per i cittadini/consumatori», e ha annunciato formalmente di ridurre da 60 a 48 ore la durata dello sciopero già proclamato. Al momento, quindi, l’iniziativa di sciopero è compresa tra le ore 19.00 del 24 gennaio, alle ore 19.00 del 26 gennaio 2023. La nota di Fegica precisa che lo sciopero inizierà alle 19 del 24 gennaio e non finirà più, come invece era previsto, alle 7 del mattino del 27 gennaio.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti