Quotate Italia

Carige: Cassa Centrale Banca rinuncia, Fitd mantiene partecipazione

Cassa Centrale banca ha comunicato ufficialmente al Fondo interbancario di tutela dei depositi la rinuncia ad esercitare l'opzione call per l'acquisto dell'80% del capitale di Carige.

1' di lettura

La notizia era nell’aria da giorni ma ora è arrivata la conferma. Cassa Centrale banca ha comunicato ufficialmente al Fondo interbancario di tutela dei depositi la rinuncia ad esercitare l'opzione call per l'acquisto dell'80% del capitale di Carige.

E' quanto emerge dalla riunione del Consiglio del Fitd che quindi manterrà la partecipazione della banca ligure avviando la ricerca, senza fretta, di un altro potenziale partner per l'istituto che secondo quanto sottolineato nel corso della riunione è risanato e ben gestito.

Loading...

“Alla luce di questa decisione, il Fondo e lo Schema Volontario - afferma la nota del Fitd - hanno confermato il proprio pieno e convinto impegno nel sostegno di Banca Carige e nella ricerca di una business combination con altri potenziali partners in grado di valorizzare le potenzialità della banca, l'importante lavoro svolto dai suoi organi e da tutta la struttura ed i significativi risultati conseguiti nelle pur avverse condizioni derivanti dalla crisi pandemica in atto”.

L'obiettivo in ogni caso sarebbe quello di non perdere l'opportunità di sfruttare le dta (imposte attive differite che si trasformano automaticamente in crediti di imposta in caso di perdite) di Carige in un'aggregazione, con la legge che offre tale opportunità solo fino alla fine di quest'anno. Cassa Centrale banca ha motivato la decisione di rinunciare all'acquisizione di Carige con il cambiamento di scenario legato alla pandemia.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti