finanza sostenibile

Carlo d’Inghilterra e il capitale naturale: alleanza per salvare le risorse della Terra

L’obiettivo è di mobilitare 10 miliardi di dollari in due anni. L’endorsement di Sua Altezza Reale e i prodotti di risparmio di Hsbc, Lombard Odier e Mirova

di Daniela Russo

(REUTERS)

3' di lettura

Nasce la Natural Capital Investment Alliance con tre gli obiettivi chiave da raggiungere: mobilitare 10 miliardi di dollari da investire sul capitale naturale in tutte le asset class entro il 2022, essere hub di riferimento per le società e le istituzioni finanziarie che cercano di aumentare i propri investimenti in questo ambito, condividere conoscenze e competenze per contribuire a integrare il tema degli investimenti nel capitale naturale. L’Alleanza, promossa da Carlo d’Inghilterra nell’ambito della Sustainable Markets Initiative, vede protagonisti Hsbc Pollination Climate Asset Management, Lombard Odier e Mirova, affiliata di Natixis Investment Managers.

Che cos’è iI capitale naturale

Il capitale naturale l’intero patrimonio mondiale delle risorse naturali, che comprendo geologia, suolo, aria, acqua, unitamente a tutti gli organismi viventi.

Loading...

Rappresenta un asset centrale nelle strategie di investimento dei protagonisti dell’Alliance, preservarlo consente di ridurre le emissioni, ripristinare la biodiversità e stimolare la crescita economica sostenibile e la creazione di posti di lavoro.

I prodotti di risparmio legati a questo settore

Lo scorso novembre, Lombard Odier ha presentato la strategia Natural Capital, che investe in aziende pubbliche che fanno leva sul potere rigenerativo della natura. Si tratta di un fondo azionario globale, ispirato da Sua Altezza Reale il Principe di Galles e sviluppato in collaborazione con la Circular Bioeconomy Alliance.

Il portafoglio è composto da circa 40-50 aziende innovative quotate in borsa, di piccole e medie dimensioni, in Nord America, Europa e Asia. La strategia si basa sull’identificazione di aziende profittevoli e ben posizionate per sfruttare quattro occasioni di crescita: bioeconomia circolare, efficienza delle risorse, consumo orientato al risultato e strategia zero sprechi. L’obiettivo è sostenere il passaggio a un modello economico Clic (Circular, Lean, Inclusive e Clean - Circolare, Snello, Inclusivo, Pulito).

«Oggi alcune delle opportunità di rendimento più convincenti risiedono nella transizione verso un modello economico più sostenibile, mettendo la transizione climatica e la natura al centro – commenta Hubert Keller, managing partner di Lombard Odier Group e Ceo di Lombard Odier IM –. Investendo in aziende che allineano i loro modelli di business al concetto di valorizzazione o conservazione della natura, la strategia Natural Capital ha individuato un’opportunità inesplorata, che riteniamo possa offrire forti ritorni agli investitori e contribuire ad accelerare la transizione verso un’economia più sostenibile».

La joint venture fra Hsbc e Pollination

Anche Hsbc Pollination Climate Asset Management, joint venture tra Hsbc Global Asset Management e Pollination, società di investimento e di consulenza specializzata in cambiamenti climatici, punta su fondi Natural Capital, investendo direttamente nella conservazione, protezione e valorizzazione della natura.

La collaborazione, nata ad agosto, si propone di offrire agli investitori un'ampia esposizione ai temi del capitale naturale sia nei mercati emergenti che in quelli sviluppati. Inoltre, consentirà la gestione e la valutazione degli investimenti, permettendo agli investitori di misurare quantitativamente l’impatto.

«I clienti sono sempre più attenti alle questioni ambientali e questa iniziativa è progettata per aiutarli a ottenere un ritorno finanziario, creando allo stesso tempo un impatto positivo sulla biodiversità del mondo che si farà sentire per le generazioni a venire. – spiega Nicolas Moreau, Global Ceo, Hsbc Global Asset Management –. Attraverso soluzioni come questa, stiamo aiutando i clienti a raggiungere i loro obiettivi di investimento a lungo termine, mentre soddisfiamo la loro crescente domanda di contribuire attivamente a un mondo più sostenibile». I fondi HSBC Pollination Climate Asset Management puntano ad attrarre capitali da investitori istituzionali.

La piattaforma di Mirova

Tra i soci fondatori della Natural Capital Investment Alliance c’è Mirova, affiliata di Natixis Investment Managers, che ha realizzato una piattaforma di capitale naturale basata su strategie relative al ripristino del territorio, della blue economy e della protezione delle foreste. «La protezione e il ripristino del capitale naturale rappresentano una sfida globale ma anche una reale opportunità – dice Philippe Zaouati, Ceo di Mirova -. Mobilitando più investitori, compresi i fondi pensione e le compagnie di assicurazione, è possibile impiegare risorse finanziarie significative per supportare quelle imprese in grado di generare rendimenti interessanti e impatti ambientali e sociali tangibili. Grazie a questo approccio, gli obiettivi di sviluppo sostenibile possono essere a portata di mano».

Tra le iniziative presenti sulla piattaforma, co-promossa da Mirova e dalla Convenzione delle Nazioni Unite per combattere la desertificazione, c’è la strategia di investimento Ldn, che unisce il capitale pubblico e privato per finanziare a lungo termine progetti di uso sostenibile della terra, capaci di ridurre il degrado della terra grazie anche ad agricoltura e silvicoltura sostenibile.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti