ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùpetrolio in forte rialzo

Caro carburante e scioperi: Air France e Lufthansa giù in Borsa

Sotto pressione le azioni delle compagnie aeree: sia in Europa sia negli Stati Uniti. I timori per la crisi Usa-Iran fanno aumentare i prezzi del greggio e i costi del carburante. Secondo Credit Suisse, il gruppo francese sarebbe il più penalizzato nei conti

di Andrea Fontana

default onloading pic
(EPA)

Sotto pressione le azioni delle compagnie aeree: sia in Europa sia negli Stati Uniti. I timori per la crisi Usa-Iran fanno aumentare i prezzi del greggio e i costi del carburante. Secondo Credit Suisse, il gruppo francese sarebbe il più penalizzato nei conti


2' di lettura

Tonfo vicino al 7% per Air France-Klm alla Borsa di Parigi e per Deutsche Lufthansa alla Borsa di Francoforte in una seduta molto negativa per il comparto aereo a causa del forte rialzo dei prezzi del greggio in reazione alle tensioni internazionali per il raid Usa all'aeroporto di Baghdad ma su entrambe pesano anche questioni sindacali.

Male tutto il settore aereo in Ue e Usa
Tutti i titoli delle principali aviolinee sono fortemente penalizzati per il rischio di un sensibile incremento dei costi del carburante: sul Nasdaq pesanti sono le perdite di American Airlines e di United Airlines, a Londra cede quasi il 3% Easyjet, del 2% circa Ryanair e dell'1,3% Iag (British Airways, Iberia). A Francoforte scivola del 7% circa Lufhtansa penalizzata anche da un taglio di raccomandazione da parte di Kepler (che ora consiglia "reduce" dal precedente "hold") e Parigi Air France-Klm perde il 6,6%.

Per C.Suisse Air France la più vulnerabile a rialzo greggio
Secondo un report odierno di Credit Suisse, la compagnia francese sarebbe la più sensibile alla variazione dei costi del carburante in termini di impatto sul proprio conto economico: in base ai calcoli degli analisti francesi, sarebbe dell'8% la sensibilità degli utili operativi alla variazione di 10 dollari a tonnellata (circa 1,4 dollari al barile) del costo del carburante a fronte del 5% di Lufthansa e Easyjet e del 3% di Iag e Ryanair.

Rischio di nuovi scioperi in Francia e Germania
Questa mattina inoltre, per quello che riguarda il gruppo francese, il sindacato piloti Spaf e il sindacato che rappresenta hostess e steward hanno inviato gli equipaggi a scioperare la prossima settimana per protestare contro la riforma delle pensioni in Francia. Per quanto riguarda Lufthansa comunque il mercato guarda anche all'evolversi della situazione della controllata low-cost Germanwings: ieri si sono conclusi i tre giorni di sciopero che hanno lasciato a terra quasi voli e nel week end i lavoratori torneranno a riunirsi per valutare altre azioni relative a una vertenza sindacale in corso da mesi.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti