Casa: città e quartieri in cui comprare per mettere a reddito

1/9GRANDI CITTÀ

Casa: città e quartieri in cui comprare per mettere a reddito

di Laura Cavestri e Paola Dezza

default onloading pic
(Atlantis - Fotolia)

Si torna a comprare casa, anche (o soprattutto) per metterla a reddito. Sicuramente tiene l’acquisto prima casa, ma tra abitazioni per le vacanze e un bilocalino da affittare gli italiani scelgono quest’ultimo.

È nuovo per l’Italia il fenomeno dell’investimento a reddito, che è stato abbandonato per qualche decennio e oggi rappresenta il 10% del mercato. I dati nelle rilevazioni Tecnocasa mostrano che, anche se prevale l’acquisto dell’abitazione principale (74,6%), le compravendite per investimento arrivano al 18,8% del totale, mentre l’acquisto della casa vacanza si ferma al 6,6% per cento.

L’asset “immobile” sta tornando ad essere nuovamente in auge grazie a prezzi più convenienti e ai rendimenti annui lordi ottenibili. «Tra coloro che acquistano per investimento molti stanno optando per l’affitto turistico o per la creazione di casa vacanza/b&b» dice Fabiana Megliola, Responsabile Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa. «Si compra per mettere in locazione l’appartamento a studenti o turisti, questi ultimi in decisa crescita» dice Breglia.

Il fenomeno sta interessando le località turistiche e le grandi città il cui mercato risulta particolarmente vivace. Tra le metropoli analizzate le zone centrali e quelle ad alta attrattività turistica hanno dato slancio a questo tipo di investimento.

Anche il segmento delle abitazioni di lusso risulta interessato da acquisti di immobili da mettere a reddito, abitazioni richieste da famiglie numerose (e facoltose) che preferiscono passare le vacanze in casa piuttosto che in hotel.

«Negli ultimi anni in alcune città come Napoli, Verona e Bologna gli acquisti ad uso investimento sono in ascesa in seguito anche al fenomeno degli affitti brevi, soprattutto nelle zone centrali, tale per cui si può ipotizzare di acquistare un piccolo taglio (visto che i prezzi sono ancora in parte accessibili) da mettere a reddito facendo attenzione a valutare i costi legati alla gestione di un immobile con questa finalità e la possibilità che il mercato possa iniziare ad essere saturo» conclude Megliola.

Su tutte stupisce la performance di Milano. La città assurta ormai a centro internazionale, viene considerata da molti meta preferita per investimenti immobiliari. La richiesta di bilocali da mettere a reddito è esplosa e ormai in pochi giorni si riescono a vendere gli oggetti migliori. Che ci sia un rischio bolla?

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti