Casa24

Il retail punta su brand e innovazione

  • Abbonati
  • Accedi
Mondo immobiliare

Il retail punta su brand e innovazione

Una intensa giornata di lavori con un taglio nuovo di analisi. Il convegno che si è tenuto ieri a Scalo Milano, il consueto Retailer Day annualmente organizzato da Cncc, consiglio nazionale dei centri commerciali, è stato focalizzato sul rapporto del mondo del design e i consumatori. Focus espresso dal sottotitolo del convegno “Design, retail, innovation”.

“L'innovazione è essenziale allo sviluppo del mondo del retail-ha spiegato Carlo Maffioli, presidente di Promos, l'azienda che ha sviluppato e che gestisce il centro commerciale Scalo Milano, realtà che è arrivata in pochi mesi a contare 3 milioni di visitatori -. È quanto abbiamo cercato di fare proprio con questo shopping Center. Innovare è una sfida difficile e richiede tempo, ci sono voluti 10 anni per realizzare questo progetto aperto lo scorso mese di novembre, e ci vuole tempo perché il consumatore metabolizzi l'innovazione”. Scalo Milano si è proposta sul mercato con l'innovativa soluzione di offrire al pubblico 22 ampi negozi dedicati proprio all'arredamento.

Nell'arco degli ultimi 20 anni sono aumentati di 3.5 volte gli stranieri presenti al Salone del mobile a Milano, ma le esportazioni sono cresciute solo del 40%. Molto si può quindi ancora a fare sul fronte della promozione dei prodotti italiani di design all'estero. Anche se ormai Milano è diventata la capitale internazionale del settore.
Fondamentale è l'attenzione al brand e a come promuoverlo in Italia e nel mondo.
A questo proposito ci sono state le testimonianze di Marco Boglione, fondatore di Basicnet, Luca Fuso, chief brand menager di Ferrari e nella ultima sessione della mattinata dei nomi di spicco dei principali marchi di arredo-design italiani.
Basic Net ha puntato dalla fondazione sull'innovazione tecnologica tanto che l'azienda è diventata un marketplace virtuale nel quale si incontrano produttori casualwear e distributori. Ferrari da qualche tempo sta promuovendo una diversificazione delle due anime nascoste nel brand, quella rivolta ai tifosi con prodotti ad hoc e quella rivolta invece agli acquirenti delle macchine da strada di lusso. E la prossima sfida sono negozi innovativi nei quali non solo fare shopping ma provare delle esperienze, come la guida di un'auto da corsa.

© Riproduzione riservata