Casa24

A Città del Messico esplode il lusso immobiliare

  • Abbonati
  • Accedi
Mercato

A Città del Messico esplode il lusso immobiliare

Mentre il loro presidente, Donald Trump, visiona proprio in questi giorni i prototipi del muro per separare gli Usa dal Messico, gli statunitensi sembrano eleggere proprio il Messico come meta preferita per comprare una seconda casa nelle Americhe.
Gli statunitensi scelgono il Messico. Se il numero delle ricerche su Google può assumere la veste ufficiale di un indicatore, è infatti proprio in Messico dove si concentrano le ricerche di seconde case, con una media di 64mila interrogazioni al mese provenienti dagli Usa. I dati sono del sito di real estate Point2Homes e mostrano al secondo posto il Canada, seguito da Puerto Rico, Costa Rica e Belize. Quanto al Messico, la località in cui si concentrano le ricerche (10mila al mese) di seconde case è Puerto Vallarta, sull'Oceano Pacifico, famosa da decenni oltreconfine per le spiagge e la qualità della vita. La città l'anno scorso ha attratto più di un milione di turisti stranieri, la metà dei quali dagli Stati Uniti. Segue, nelle preferenze degli statunitensi per le seconde case, la bellissima cittadina di San Miguel de Allende, con circa 7mila ricerche mensili: la località è famosa in tutto il mondo, nonostante non abbia il mare, per le manifestazioni artistiche e culturali ed è stata nominata “the World's best city” dai lettori di Travel + Leisure nel 2017. A San Miguel segue Playa del Carmen, sul mar dei Caraibi, con 6.500 ricerche al mese legate alla seconda casa, poi Cabo San Lucas in Baja California (6mila ricerche mensili) e Cancun, con 5.300 ricerche al mese. Ma c'è anche chi cerca nella Capitale, Città del Messico, e non sono pochi, secondo le 2.660 ricerche mensili di case dagli Stati Uniti su Google.

Capitale in crescita. Proprio in questi giorni Tecnocasa ha diffuso i dati relativi all'andamento del mercato immobiliare di Città del Messico, dove il Gruppo ha aperto la prima agenzia già nel 2000 e dove oggi ha un network di 80 agenzie e 15 punti Kiron, che coinvolgono oltre 500 professionisti. “I prezzi delle abitazioni a Città del Messico - spiega Martin Alvarez, responsabile di Tecnocasa in Messico- sono rimasti sostanzialmente stabili, mentre nel 2017 si sono registrati incrementi più significativi negli ultimi tre mesi dell'anno. Infatti, mentre nel 2016 il prezzo del nuovo al mq era 1.482 euro, adesso è salito a 1.701. L'usato resta praticamente invariato e passa da 1.191 a 1.194 euro al mq”.
L'area della città in cui si riscontra maggior interesse continua ad essere quella centrale, dove è presente un'elevata concentrazione di tipologie medio-usate (si considera usato un immobile costruito da più di 2 anni). Per vendere casa servono circa 60 giorni. Continua intanto lo sviluppo immobiliare con nuovi progetti di appartamenti e centri commerciali. “Gli acquisti - continua Alvarez - vengono effettuati in contanti per il 40%, mentre ricorrono al mutuo il 60% dei soggetti. A comprare sono sia uomini che donne, per la maggior parte messicani stessi, di età compresa tra i 30 e i 50 anni, impiegati, alla ricerca della casa per uso diretto, anche se non mancano gli investitori. La tipologia preferita è di tipo medio-usato e si aggira intorno ai 90 mq con la presenza di ascensore e spazi verdi comuni. Per chi investe invece il rendimento lordo annuo per un bilocale si attesta intorno al 5-7%.

Il lusso, un altro mondo. I prezzi, in una metropoli di oltre 20 milioni di persone, variano ovviamente moltissimo e nelle zone top arrivano alle stelle, a livelli ben diversi dalle residenze “medie” come quelle trattate da Tecnocasa. Il quartiere più pregiato e caro di Città del Messico è Polanco, in particolare nelle parti che confinano con Paseo Reforma. Come riporta Expansion, a Polanco il 41,3% dell'offerta di case è in dollari. Nella parte di Polanco denominata Rubèn Darìo ci sono nuovi sviluppi immobiliari che hanno fatto notizia. I prezzi degli appartamenti oscillano tra i 3,4 e i 4,7 milioni di dollari, unità uniche con interior design di nome.
Oltre 6 milioni per 100 mq. Ma anche allontanandosi un po' da Reforma i prezzi sono altissimi, come ad Arquìmede, dove un appartamento di 106 mq, con tre camere e 2 bagni e mezzo è in vendita, in un nuovo sviluppo di lusso con piscina, palestra, security etc…, a 6,34 milioni di dollari. La maggior parte di questi sviluppi di altissimo livello viene venduta per passaparola e consegnata, come si dice localmente, “en blanco”, vale a dire senza nemmeno una mano di pittura: i compratori si affidano poi a famosi studi di architettura e interior design per le rifiniture.

© Riproduzione riservata